Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Carnevale 1994 E-mail
Scritto da Osvaldo Perelli   

Grande risonanza ha avuto la festa di Carnevale organizzata dall'Associazione Pro-Ruscio, se si considera sia il numero di partecipanti (circa 250 presenti) sia l'eco che tale avvenimento ha trovato nelle pagine del quotidiano il "Momento Sera" a cura del nostro amico e giornalista comm. Guidotti.

Una giornata da ascrivere nel guinness dei successi raggiunti dai nostri organizzatori, (Guerrino e Vittorio novelli Aragozzini dei Festival) cui bisogna dare sempre atto e fiducia, considerato anche che tale entusiasmante partecipazione ha determinato un residuo attivo di oltre 500.000 a favore dell'Associazione.

Sulle note dell'orchestra filarmonica, pardon fisarmonica, del maestro Fedeli e il suo complesso varie coppie assortite di ballerini d'alta scuola (notata la "Fioravanti School Ballet”) si sono esibite in tanghi, valzer, rumbe e mambo nel segno che ormai a qualsiasi età ogni più inimmaginabile traguardo si può raggiungere pur di conservare giovane e integro il proprio corpo e la propria mente.

Basta con il lavoro, perciò pensiamo a divertirci.

E se questo accade, semel in anno, meglio così.

 
< Prec.