IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
La Volpe E-mail
La Barrozza - Natale 2001 - anno X n.3
Scritto da O.P.   

Da qualche tempo è possibile notare un incremento degli animali selvatici nelle zone circostanti il nostro paese.
Passeggiando di giorno in montagna si scorge la terra smossa da piccoli branchi di cinghiali in cerai di bacche e radici da mangiare.
Piccole donnole, leprotti, istrici e volpi attraversano le strade specie di notte, illuminati dai fari delle automobili.

L'incremento è certamente stato facilitato da una limitazione delle attività venatorie e dalla morfologia stessa del nostro territorio, dai grandi spazi liberi ed incontaminati dove gli animali possono muoversi liberi per decine di chilometri senza incontrare traccia umana. Anche il lupo sembra tornato a mietere le sue vittime, come annunciava il telegiornale regionale trattando gli eventi estivi che hanno interessato Castelluccio.

Non fa quindi caso se una piccola volpe sia oramai diventata di casa da Omero Marcherti.  Il piccolo animale è entrato ed uscito più di una volta indisturbato, senza neanche aver timore delle voci dei bambini.

Avrà sicuramente gironzolato e curiosato anche negli altri giardini circostanti e poi se ne è andato indisturbato. Ma come accade nei migliori scoop giornalistici si è avuto il tempo per rubarle una foto istantanea che fa onore al provetto e pronto fotografo Maurizio Marchetti.

 
< Prec.   Pros. >