Home arrow La Barrozza arrow Estate 2008 - anno XVII n. 2 arrow La festa dei SS. Pietro e Paolo

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
La festa dei SS. Pietro e Paolo E-mail
La Barrozza - Estate 2008 - anno XVII n. 2
Scritto da Pierpaolo Vannozzi   

Ogni anno, il 29 giugno, viene celebrata con estrema solennità dalla chiesa romana la festività dei SS Pietro e Paolo. I Santi in questione sono anche i patroni della capitale e pertanto quel giorno è diventato un giorno di festa per la città di Roma.
La comunità di Ruscio è sempre stata particolarmente legata alle festività dei citati Santi e nei tempi andati coloro che già si erano stanziati a Roma, il 29 giugno solevano incontrarsi sul sagrato della Basilica di San Pietro.

La voce si rincorreva tra i compaesani, tra le varie botteghe di carbone e pizzicheria e quel giorno – come ricorda mia madre - ci si dava appuntamento davanti alla facciata monumentale della basilica per eccellenza. I bambini si rincorrevano sul sagrato e dopo i giochi si recavano tutti ad assistere alla Santa Messa all’interno della Chiesa rendendo omaggio alla statua del Santo che, allora come oggi, era fastosamente addobbata per l’occorrenza. Quel rito, quel momento d’incontro si ripetette per un lungo tempo.

Non sappiamo quali siano i legami della comunità di Ruscio e di Monteleone con i Santi Pietro e Paolo. Eppure i martiri sono sempre stati particolarmente venerati. Pensiamo ad esempio che il 29 giugno di ogni anno la Santa Messa viene celebrata con solennità presso la Chiesa di Santa Maria del Piano, uscendo dalla routine abituale dell’Addolorata. Si tramanda poi di un’antica pieve dedicata a San Paolo appena sopra il sito della Miniera, ed i nomi di San Pietro e di San Paolo sono stati sempre particolarmente in uso tra i compaesami (io, ad esempio, li porto tutti e due!!)

E comunque …….. chi conosce altre storie sull’argomento si faccia avanti!!!

Pier (e non Pietro) Paolo VANNOZZI

 
< Prec.   Pros. >