Home arrow La Barrozza arrow Natale 2000 - anno IX n.3 arrow Una gita alla grotta di Terrargo

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Una gita alla grotta di Terrargo E-mail
La Barrozza - Natale 2000 - anno IX n.3
Scritto da Diletta Taliano   

Una mattina, io, la mia famiglia e molta altra gente siamo andati in gita alla grotta  di Terrargo dove tanto tempo fa si estraeva il ferro. Con le macchine siamo arrivati fino ad un certo punto e poi abbiamo proseguito a piedi, fino ad arrivare sulla cima di una montagna.

Ci siamo  fermati un po’ per riposarci e poi siamo arrivati in un prato  verde. Un bosco segnava i confini del prato. Ci siamo  sistemati  all’ombra e ci siamo anche riposati. Poi siamo andati a vedere la grotta. Dentro era bellissima ed era anche piena di corridoi chiusi. Uno però aveva un’uscita . Noi siamo usciti da quella parte. E’ stato molto divertente perché per ritornare al punto  dove s’eravamo sistemati c’era una discesa molti ripida.

Quando siamo riusciti a tornare dove c’era il bosco ci siamo fermati tutto il pomeriggio. Prima abbiamo mangiato e poi noi bambini siamo andati a giocare con gli alberi e i grandi sono andati a prendere il sole. Io, insieme a Flaminia ho giocato a circo. Praticamente io ero quella che faceva le acrobazie sugli alberi e lei era il pagliaccio.

Insomma mi sono divertita davvero tanto e mi è dispiaciuto molto quando ce ne siamo andati.

Spero di tornarci un’altra volta.

 
< Prec.   Pros. >