Home arrow La Barrozza arrow Natale 2006 - anno XV n.3 arrow A Ruscio il premio Oscar Verde 2006!

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
A Ruscio il premio Oscar Verde 2006! E-mail
La Barrozza - Natale 2006 - anno XV n.3
Scritto da Isidoro Peroni   

E’ con grande ammirazione, misto ad un senso di orgoglio (per le comuni origini “ruciare”) che riportiamo sulle pagine de “La Barrozza” le notizie della premiazione della Ditta Cicchetti Giulio per la promozione del farro e della Ditta Alfonsi per i cento anni di attività nei pianoforti.
Ai titolari delle aziende il plauso della redazione e l’augurio a sempre più progredire nelle loro attività, contribuendo in tal modo a far conoscere, ad un sempre più vasto pubblico, la qualità dei prodotti della nostra terra e la grande operosità della sua gente.

         La Redazione

Il 5 dicembre scorso è stato consegnato, in piazza S. Lorenzo in Lucina a Roma, il premio “OSCAR GREEN 2006”, all’azienda agricola Cicchetti di Ruscio.

Oscar Verde 2006

Oscar green 2006

L’importante riconoscimento, pubblicizzato dalla stampa e televisione, è stato promosso dalla Coldiretti Giovani fra tutte le aziende agricole italiane. Fra le 50 in Italia di cui 4 in Umbria aziende selezionate per l’assegnazione finale, è risultata vincitrice l’azienda di Giulio Cicchetti di Ruscio, nella categoria “Creatività d’impresa”, con la motivazione di aver “……inventato macchinari per pulire i chicchi di farro senza spezzarli; inoltre gli scarti della lavorazione vengono usati per fare cuscini e coprisedili per auto. L’azienda ha così trasformato un cereale antico a rischio d’estinzione in fiore all’occhiello del territorio.”

Congratulazioni vivissime all’azienda Cicchetti e a tutta la famiglia, con l’augurio che la D.O.P. (denominazione d’origine protetta) del farro di Monteleone possa ottenere finalmente il riconoscimento ufficiale, magari in occasione del passaggio del Giro d’Italia per Ruscio e Monteleone nel prossimo maggio.

 
< Prec.   Pros. >