Home arrow Da visitare arrow In ricordo di Nando Durastanti
Advertisement

IN EVIDENZA

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
 
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
In ricordo di Nando Durastanti PDF Stampa E-mail
La Barrozza - Estate 2022 - anno XXXI n. 2
Scritto da Marisa Angelini   

Caro Nando, 

siamo  tutti qui per renderti omaggio, con un sentimento comune , pervasi da una difficoltà emotiva, ognuno di noi serba un ricordo di te e con affetto lo conserverà nel proprio cuore.

Non eri una persona banale, sei sempre stato un personaggio che con uno spirito critico spiccato si è  battuto con  grinta per Monteleone e per le sue idee,  portando avanti cause particolari . Sei stato un Sindaco molto amato e fortemente criticato, ma questo non ti ha mai impedito di portare avanti le tue idee di cambiamento, a volte ci sei riuscito altre volte hai dovuto cedere, ma solo apparentemente e quasi fosse una tua strategia per "arrivare a dama” come dicevi sempre tu.

La tua intelligenza acuta ed il tuo stile e apprezzamento del bello hanno lasciato impronte che ci parleranno ancora di te tutte le volte che ci troveremo a guardarle ed a viverle.

Il tuo capolavoro “ Montebello “ che con orgoglio mostravi e con umiltà servivi. Dicevi : "solo un pazzo come me poteva fare questo ", ma poi con il tuo saper fare mostravi quanto sapevi fare di bello e quanto il bello sia utile al progresso . 

Un gusto che tutti ti hanno riconosciuto ed un esempio che fa da apripista.  Un imprenditore in tanti settori, dall’edilizia agli allevamenti e all’agricoltura.

 

 

 

Critico con i giovani,  critico con le scelte delle istituzioni più alte tracciavi, le tue direttive ideali.

Io personalmente ho imparato molto , sono stata il tuo assessore per 10 anni e spesso ci siamo trovati a discutere, ma sempre  con estremo rispetto e stima reciproca volendo raggiungere il bene comune e portare alto Monteleone che tu hai sempre tanto amato.

Hai iniziato tu la storia del recupero  delle Biga , ci hai portato tutti in America, in questa mitica avventura che ancora continua ed il tuo nome rimarrà nella storia e nella tue gesta  come un' epopea , come gli uomini incisi sulle scene iliache che raccontano la storia.

La battaglia dell’acqua.

Hai abbracciato cause rivoluzionarie e spesso sei stato  un bastian contrario quando tutti la pensavano diversamente, ma poi la forza dei tuoi pensieri era trascinante e spesso ripetevi la frase “ lo portiamo a dama” e la tua squadra ti seguiva , come si segue un leader dalle idee originali.

Oggi siamo qui con l’animo triste perché siamo a perdere un pezzo grande della nostra comunità, un riferimento importante.

Ci guiderai, troverai il modo lo sappiamo,    il tuo grande amore per la tua terra, dove sei voluto scendere corpo a corpo, ci dà ancora esempio e forza di volontà di concludere per te le battaglie che abbiamo iniziato assieme.  

Oggi ti abbracciamo tutti idealmente  caro Nando, abbracciamo la tua famiglia  per te , volendo dare tutto il conforto di una comunità che si stringe a loro , a Valentina a Marco ai tuoi nipoti di cui eri innamorato , e preghiamo come ognuno sa fare,  perché possa la vicinanza di tutti noi,  lenire il loro dolore.

Ciao Nando, sei stato un grande, un uomo di valore, meriti di entrare nell’albo dei Sindaci emeriti. La Comunità , noi te lo dobbiamo.



 
< Prec.   Pros. >