Home arrow Archivio News arrow Nasce il Museo Diffuso a Ruscio?
Advertisement

IN EVIDENZA

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Nasce il Museo Diffuso a Ruscio? PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
domenica 16 gennaio 2022
Una iniziativa spontanea diventa possibile realtà culturale per il paese

Grazie alle donazioni di Pietro Venanzi e Leonardo Salamandra, nel muro adiacente alla Fonte dell’Asola, all’inizio della strada che porta alle Miniere di Ruscio, potremo ammirare due cimeli di questa importante impresa del nostro territorio: una rotaia originale e la ricostruzione di una zappaccetta.

 

 Il "Museo Diffuso" di Ruscio: rotaia e zappaccetta

La ricostruzione e’ stata eseguita da Diego Venanzi, mentre l’originale, donato da Pietro Venanzi, per motivi di conservazione, e’ stato inserito nella collezione di cimeli storici posizionati all’interno dell’Asilo di Ruscio.

La Zappaccetta -in dialetto strapaccetta, cosi’ come ci fu raccontato da Renato Cicchetti nel corso del progetto del Servizio Civile Nazionale del 2007 realizzato da Alessandro Angelini, Domenico Angelini, Sonia Angelini, Emanuela De Martino - e’ simile ad un piccone nel quale la parte appuntita è sostituita da una lama tagliente, in questo modo diventa un attrezzo a doppio uso perché consente sia di tagliare e sia di scavare, ciò risulta molto utile quando ci si trova a scavare trincee e gallerie.

PER SAPERNE DI PIU' SUL PROGETTO DEL SCN 2007 CLICCA QUI 

 

 

 Renato Cicchetti con la "strapaccetta" e lampada ad acetilene

 

 

 L'originale zappaccetta, donazione Pietro Venanzi

Così, in modo del tutto inaspettato e assolutamente non programmato, e’ nato quello che potremo definire un Museo Diffuso delle storie e tradizioni rusciare, in grado di fornire, non solo al passanteo turista, ma anche e soprattutto ai nostri giovani, una idea concreta – questa volta non digitale! – della vita dei nostri nonni e bisnonni. Presto, mattonelle in ceramica, forniranno le informazioni necessarie a comprenderne l’uso e il significato.

L’Archivio della Memoria di Ruscio  - PER SAPERNE DI PIU'  -  e’ stato costituito proprio con questo scopo: raccogliere, conservare e tramandare la storia e tradizioni di Ruscio. Potrete contribuire tutti voi: con fotografie, lettere, cartoline (anche in fotocopia), materiali e antichi strumenti di lavoro e della vita quotidiana. Scrivete a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 



 
< Prec.   Pros. >