Home arrow Archivio News arrow Nubifragio a Ruscio!

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Nubifragio a Ruscio! PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
giovedì 26 settembre 2019
Bomba d'acqua su Ruscio, lo scorso 23 settembre

Purtroppo, quanto facilmente previsto, si e’ realizzato.


Il Fossato in piena, al centro di Ruscio 

 
Una vera e propria bomba d’acqua s e’ scaricata in pochissimo tempo sul territorio di Monteleone di Spoleto e i collettori fognari, ma soprattutto i fossi non sono stati in grado di assorbire tutta quell’acqua che, immancabilmente, ha invaso strade, terreni e, in taluni casi anche case.

 
Strade interrotte, stalle devastate, danni diffusi sul territorio e, cosa che ci lascia veramente dispiaciuti, l’allagamento della antica Pieve di Santa Maria del Piano, la piu’ antica chiesa di tutto il territorio, già inagibile a causa del sisma del 2016.




Santa Maria del Piano, 23 settembre 2019 


 

Santa Maria del Piano, 23 settembre 2019 

 
Le strutture Comunali si sono mosse con tempestività e anche molti cittadini si sono dati da fare per riaprire le strade ostruite da montagne di detriti.

Gia’ la scorsa primavera alcuni interventi di pulizia del fossato di Ruscio erano stati svolti da alcuni volontari della Pro Ruscio, dopo l’ottenimento delle necessarie autorizzazione burocratiche, ma serve certamente un intervento di respiro ben piu’ ampio!  I nostri fossi e fossati, un tempo sapientemente manutenuti, sono stati abbandonati, riempiendosi di detriti e di vegetazione che crea un invalicabile ostruzione al naturale deflusso delle acque di piena.
 
Il Presidente Ottaviani si e' messo immediatamente in contatto con le strutture preposte alla gestione dell'emergenza, rinnovando l'impegno della nostra Associazione
 
 
< Prec.   Pros. >