Home arrow Archivio News arrow Finalmente una nuova Sede di proprietà per la Pro Ruscio

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Finalmente una nuova Sede di proprietà per la Pro Ruscio PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
domenica 10 marzo 2019
Il Consiglio Direttivo delibera l’acquisto di un immobile per realizzare la nuova Sede e una foresteria

 

 

I lavori del Consiglio Direttivo del 9 marzo 2019, tenutosi in Roma presso i locali ella libreria ELI in Viale Somalia 50a (AMR) 

 


Nel corso dell’ultima assemblea del Consiglio Direttivo, tenutasi lo scorso 9 marzo a Roma, si respirava aria di grande soddisfazione tra i numerosi Consiglieri presenti.

Infatti, il Consiglio Direttivo deliberava l’acquisto di un immobile in Piazza dei Sei, per destinarlo, dopo i necessari lavori di ristrutturazione e di adeguamento funzionale a Sede della Associazione Pro Ruscio e Ostello / Foresteria ad uso dei numerosi Pellegrini e amanti del “turismo lento” che attraversano il nostro territorio.

La mancanza di una Sede Sociale operativa, abbandonati per inagibilità causa sisma i locali gentilmente messi a disposizione della pro loco dal Socio ed amico Isidoro Peroni, trasferiti provvisoriamente i materiali piu’ importanti nell’Asilo di Ruscio, era uno dei problemi piu’ urgenti da risolvere.

 

 

L'edificio che accogliera' la nuova Sede, l'Archivio della Memoria di Ruscio e l'Ostello

 

Inoltre, i libri e le pubblicazioni, in costante incremento, che giungevano ad arricchire l’Archivio della Memoria di Ruscio, non risultavano né catalogati, né fruibili e consultabili. CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU'SULL'ARCHIVIO DELLA MEMORIA DI RUSCIO

Il Consiglio, dopo la ricerca di un immobile durata molti mesi, ha definito l’acquisto di un locale di circa 40 metri quadri, sviluppabile su due livelli, attualmente ad uso fenile, posto in Piazza dei Sei, al centro del paese. In tali locali e’ prevista la realizzazione, al pian terreno, della Sede della Associazione che custodira’ l’Archivio della Memoria di Ruscio, un servizio igienico dotato di doccia e le scale per accedere al piano superiore.

Gli uffici della Sede saranno dotati di postazioni di lavoro in modalità smart working, dotate di wifi, stampante scanner e video conferenza, a disposizione di studenti e lavoratori, che potranno prolungare la permanenza a Ruscio anche oltre al periodo di ferie.

 

 

Il progetto / piano terra realizzato dall'Arch. Antonio D'Arco

 

 

Al primo piano, inoltre, e’ prevista la realizzazione di un Ostello in grado di ospitare 6/8 persone. La localizzazione della nuova Sede, decentrata rispetto al Campo Sportivo e all’Asilo di Ruscio, consentira’ di allargare la copertura del wifi gratuito a Ruscio di Sopra.

“Si tratta di un importante passo per il nostro sodalizio – afferma il Presidente Vittorio Ottaviani – che acquisisce al proprio patrimonio, oltre al Campo Sportivo, un immobile necessario al funzionamento della Associazione.  La nuova Sede e l’annessa foresteria, unitamente all’Asilo di Ruscio e al Parco del Fiume Corno, rappresentano concretamente l’impegno che da piu’ di mezzo secolo, l’Associazione Pro Ruscio profonde per il miglioramento sociale, economico e culturale del nostro amato Ruscio”.

L’acquisto verra’ parzialmente finanziato utilizzando i fondi del 5 e del 2 per mille devoluti nell’anno 2016 e l’importante contributo dei “Santesi della Festa della Madonna Addolorata 2016”. Tali somme sono comunque insufficienti a coprire il costo di acquisto e la successiva ristrutturazione.

A tal fine il Consiglio Direttivo invita Soci ed Amici a contribuire a tale sforzo economico con donazioni e, soprattutto, con la devoluzione del 5 per mille delle imposte IRPEF del presente anno. (CLICCA QUI PER ULTERIORI INFORMAZIONI)

Nei prossimi mesi si procederà alla formalizzazione dell’atto di acquisto.

Per saperne di più sul progetto CLICCA QUI 

 
< Prec.   Pros. >