Home arrow Archivio News arrow Vita Associativa

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Vita Associativa PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
martedì 25 dicembre 2018
Pubblicazione del Verbale della Assemblea ordinaria del Consiglio Direttivo costituito in seduta congiunta dei Consiglieri uscenti e dei Consiglieri neoeletti del 8/12/2018

 

thumb_logo ruscio.jpg

In ottemperanza alla delibera del Consiglio Direttivo del 4/11/2012, si procede alla pubblicazione del seguente verbale

 


 

 

Verbale della
Assemblea ordinaria del Consiglio Direttivo costituito in seduta congiunta dei Consiglieri uscenti e dei Consiglieri neoeletti
---§§§---

 

L’Assemblea ordinaria del Consiglio Direttivo, in seduta congiunta dei Consiglieri uscenti e dei Consiglieri neoeletti, è stata convocata, mediante affissione all’Albo della Associazione, comunicazione via email ai Consiglieri e pubblicazione sul sito internet http://www.proruscio.it, il giorno 4 dicembre, alle ore 20.30, in prima convocazione, e il giorno 8 dicembre 2018, alle ore 15.30, in seconda convocazione, presso i locali della Sede, con il seguente Ordine del Giorno:

1. Approvazione del verbale della precedente Assemblea del Consiglio Direttivo
2. Accettazione nomina dei Consiglieri neoeletti
3. Attribuzione cariche sociali
4. Passaggio di consegne al Consiglio neoeletto
5. Attribuzione incarichi ai Consiglieri
6. Relazione Comitati e Commissioni, scioglimento delle stesse
7. Approvazione del “Regolamento per l’istituzione e gestione di Organizzazioni Delegate”
8. Nomina Commissioni e Comitati
9. Varie ed eventuali
 
Stante la particolare composizione della presente Assemblea riunita in seduta congiunta tra i Consiglieri uscenti e i Consiglieri neoeletti, presiede l’Assemblea il Presidente del Consiglio Direttivo uscente Vittorio Ottaviani. L’Assemblea nomina segretario verbalizzante Francesco Peroni.

Il Presidente, constatata la correttezza formale della convocazione, effettuata la comunicazione della convocazione al Comune di Monteleone di Spoleto per la partecipazione del proprio rappresentante, il Consigliere Comunale Federica Agabiti, cosi’ come previsto dall’art.lo 9 dello Statuto della Associazione, deserta la Assemblea di prima convocazione, avendo riscontrato la presenza dei Sigg.ri Consiglieri di seguito evidenziati:

[...omissis...]
  
 dichiara aperta la seduta alle ore 15,45.

Il Presidente illustra che la prassi utilizzata nella fase di passaggio di consegne tra il Consiglio Direttivo in scadenza e il Consiglio Direttivo nominato dalle ultime elezioni, consiste in una assemblea costituita in seduta congiunta tra i Consiglieri uscenti e dei Consiglieri neoeletti. Ciò al fine di rendere quanto piu’ possibile veloce la transizione e il passaggio dei poteri al nuovo Consiglio e di offrire ai Soci un segnale di continuità e collaborazione tra coloro che sono stati chiamati a dirigere e coloro che dirigeranno l’Associazione. I vari punti dell’O.d.G. saranno discussi, ratificati, approvati o meno, dai Consiglieri competenti per nomina.

Tale impostazione risulta quanto mai opportuna, considerando che la composizione del Consiglio neoeletto differisce da quello Uscente di soli 4 Consiglieri.
I Consiglieri presenti concordano con tale modus operandi.

Preliminarmente alla discussione dell’OdG, Vittorio Ottaviani, dà lettura della lettera di ringraziamento e commiato del Consigliere uscente Natalino Di Domenico, cui ha risposto personalmente:

Purtroppo, è arrivato il momento di lasciarci dopo un viaggio iniziato qualche anno fa nel quale ho avuto la fortuna di conoscervi ancora più a fondo considerato che ci conosciamo da una vita. Siete meravigliosi, professionisti a mio parere, e dimostrate di avere un senso di appartenenza a Ruscio che a dir poco commuove.
È stata una bellissima esperienza che personalmente mi ha arricchito molto.
Sento di dover ringraziare tutti voi per l’impegno con cui portate avanti quella che possiamo dire è una missione, ma in modo particolare l’infaticabile ,nonchè suocero, Guerrino Perelli, per avermi introdotto in questa realtà, il presidente Vittorio Ottaviani, che con la sua sensibilità riesce ad estrarre il meglio dalle persone, ed” IL” segretario Francesco Peroni, senza il quale dubito fortemente, lasciatemelo dire,  si sarebbero raggiunti certi risultati…
I traguardi ottenuti negli ultimi anni sono il frutto di amore per questo paese e di una lungimiranza che è difficile trovare in altre realtà limitrofe e non solo.
Auguro al nuovo consiglio di continuare su questa strada, un abbraccio ed un grande in bocca al lupo a tutti, a presto.

Ruscio, 1/12/2018                                                                                                        
Natalino


Commossi, i Consiglieri esprimono i sensi della loro stima per Natalino e i Consiglieri non rieletti, ringraziandoli per il lavoro compiuto nella precedente consiliatura, per la determinazione e con la quale hanno operato e per i risultati raggiunti nel triennio 2016-2018, a favore di Ruscio e dà il benvenuto ai Consiglieri neoeletti: Federica Agabiti, Marco Cioccolini, Fabrizio Vannozzi e Valentina Cavallo.
Segue lungo applauso.

Si passa a discutere il primo punto dell’Ordine del Giorno: Approvazione del verbale della precedente Assemblea del Consiglio Direttivo
Il Presidente ricorda che tale punto dell’OdG è di pertinenza esclusiva del Consiglio Uscente.
Il Consiglio approva all’unanimità dei presenti.

Si passa a discutere il secondo punto dell’Ordine del Giorno: Accettazione nomina dei Consiglieri neoeletti
Il Presidente comunica che non essendo giunte nei termini previsti dall’ articolo 15 del Regolamento per le Elezioni contestazioni inerenti l’esito delle elezioni, i Consiglieri eletti risultano legittimamente quelli indicati nel Verbale di spoglio delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo 2019-2021 del 23 agosto 2018.

Tutti i Consiglieri neoeletti accettano la nomina.

Si passa a discutere il terzo punto dell’Ordine del Giorno: Attribuzione cariche sociali ed incarichi.
Il Presidente ricorda che tale punto dell’OdG è di pertinenza esclusiva del Consiglio Neoeletto.
Il Consiglio neoeletto, per acclamazione, a seguito di unanime giudizio, propone per la carica di Presidente, Vittorio Ottaviani, che, ringraziando per la rinnovata fiducia, accetta.
Come prassi, il Presidente appena nominato, propone al Consiglio, i seguenti Consiglieri per ricoprire le cariche istituzionali:

VICE PRESIDENTE: Valeria Reali
SEGRETARIO: Francesco Peroni
TESORIERE: Stefano Peroni

Il Consiglio all’unanimità concorda e approva tale nomina che viene accettata dai Consiglieri designati. Tali nomine decretano la piena operatività del Consiglio neoeletto.

Si passa a discutere il quarto punto dell’Ordine del Giorno: Passaggio di consegne al Consiglio neoeletto
Il Presidente Ottaviani relaziona sulle attività ancora in corso di svolgimento e rimette al nuovo Consiglio, per il passaggio di consegne la seguente situazione contabile aggiornata al 02/11/2018:

[... omissis...]

Il Consiglio neoeletto prende atto e all’unanimità dei presenti dichiara di prendere in carico tutte le obbligazioni, impegni e oneri deliberati dal Consiglio uscente
Il Consiglio Uscente, all’unanimità dei presenti, dichiara la propria decadenza immediata.

Si passa a discutere il quarto punto dell’Ordine del Giorno: Attribuzione incarichi ai Consiglieri
A seguito di proposta del Presidente Ottaviani, dopo ampia discussione, vengono proposti i seguenti incarichi ai seguenti Consiglieri:

Consigliere  -   Delega
Valeria Reali  -     Cultura
Fabrizio Vannozzi   -   Cultura
Valentina Cavallo  -    Gestione Asilo di Ruscio
Riccardo Vannozzi   -   Infrastrutture
Guido Compagnucci   -   Infrastrutture
Roberto De Bernardini  -    Infrastrutture
Luigi Portale    -   Infrastrutture
Giorgio Di Domenico  -    Parco
Federica Agabiti   -   Rapporti con Pubblica Amministrazione e Curia
Marco Cioccolini   -   da attribuire
Sandro Cavallo    -   Sport
Andrea Antonelli  -   Sport

I Consiglieri accettano le deleghe attribuite dal Consiglio.

Si passa a discutere il sesto punto dell’Ordine del Giorno: Relazione Comitati e Commissioni, scioglimento delle stesse
Il Segretario Francesco Peroni, dà lettura delle relazioni giunte dai Comitati e Commissioni in vigore: Commissione Lavatoio, Archivio della Memoria, Comitato Pro Campetto

Il Presidente richiede che vengano allegati al Verbale della presente Assemblea. I Consiglieri approvano le relazioni presentate, ringraziando i responsabili delle Commissioni, Comitati e Archivio della Memoria per l’impegno profuso e gli importanti obiettivi raggiunti. Con tale approvazione vengono sciolte tutte le organizzazioni delegate di cui sopra.

Si passa a discutere il settimo punto dell’Ordine del Giorno: Approvazione del “Regolamento per l’istituzione e gestione di Organizzazioni Delegate”
A seguito della relazione del Segretario Francesco Peroni, viene sottoposta all’approvazione del Consiglio il “Regolamento per l’istituzione e gestione di Organizzazioni Delegate”.
Il Consiglio all’unanimità approva.
Il testo approvato viene allegato al Verbale della presente Assemblea.

Si passa a discutere l’ottavo punto dell’Ordine del Giorno: Nomina Commissioni e Comitati
Su proposta del Presidente Ottaviani vengono, dopo ampia discussione, viene proposta l’istituzione dei seguenti Comitati, conformemente al Regolamento testé approvato, indicando i nominativi dei membri referenti al Consiglio, lasciando in seguito a tali referenti il compito di nominare ulteriori membri.

Comitato Pro Campetto 
MEMBRI:
Roberto De Bernardini
Fabrizio Vannozzi
Valerio Agabiti
Samuele Agabiti
Claudio Vannozzi
Andrea Cicchetti
Francesco Cicchetti
Bruno Salamandra
Francesco Galetta
Jacopo Peroni
Natalino Di Domenico
Alessandro Cavallo
Andrea Dinari 

OBIETTIVI: Affiancare il Consiglio Direttivo nelle attività di manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura di proprietà “Campo Sportivo Angelo Peroni” ovvero “Il Campetto”. Il Comitato si adopererà anche in migliorie a detta struttura, potendo ricercare fondi, organizzare iniziative, ricercare sponsor.

Comitato Parco del Fiume Corno
MEMBRI:
Giorgio Di Domenico
Guerino Perelli 
OBIETTIVI:
Affiancare il Consiglio Direttivo nelle attività di manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura in affitto “Parco del Fiume Corno”. Il Comitato si adopererà anche in migliorie a detta struttura, potendo ricercare fondi, organizzare iniziative, ricercare sponsor.

Archivio della Memoria di Ruscio
MEMBRI:
Direttore: Stefano Vannozzi
Valeria Reali 
OBIETTIVI:
Preservare e tramandare alle future generazioni documenti, immagini, filmati e quant'altro necessario per la conservazione della memoria della storia, del costume e delle tradizioni di Ruscio. L’Archivio potrà operare nella raccolta di fondi e organizzazioni di manifestazioni culturali

A seguito accettazione dei Consiglieri referenti e del Direttore dell’Archivio consultato per le vie brevi, Il Consiglio approva.

Si passa a discutere l’ottavo nono dell’Ordine del Giorno: Varie ed eventuali

Il Segretario Francesco Peroni relaziona circa l’ottenimento del contributo per il progetto - LUDOTECA WELFARE INFANZIA “I CUCCIOLI”, avendo vinto il Bando WELFARE DI COMUNITÀ 2018 promosso dalla Fondazione Nazionale delle Comunicazioni e che si svolgerà in sinergia con il Comune di Monteleone di Spoleto. Il progetto della Pro Ruscio prevede di affiancare e incrementare il servizio di Scuola dell’Infanzia erogato dall’Amministrazione Comunale, attraverso il servizio di ludoteca e mensa, non solo, ampliando il bacino di utenza – saranno ammessi anche i bambini minori dei 3 anni e quelli di età superiore ai 5 anni, fino ai sei - permettendo l’apertura pomeridiana dalle ore 13.00 alle ore 16.00 ad integrazione, quindi, dell’orario della scuola dell’infanzia, attualmente aperta solo durante la mattina, senza il servizio mensa che, invece, grazie a tale progetto, sarà garantito.

Il Consiglio viene edotto della possibilità di dover richiedere un finanziamento per ovviare alle esigenze di liquidità della Associazione. Viene data mandato al segretario Francesco Peroni il compito di ricercare, se necessario, tale forma di finanziamento.

Il Presidente relaziona circa i contatti avuti con l’ANAS, attuale gestore della SS 471 Cascia – Leonessa, per sensibilizzare sulla necessità di un veloce ripristino della viabilità sottostante il ponte attualmente chiuso per pericolo di distacchi di intonaci e cornicioni.

Il Presidente relaziona circa la richiesta di correzione del comunicato stampa e della targa apposta sul lavatoio di Ruscio, ricevuta in data 21/11/2018 dal legale rappresentante di Annunziata Marchegiani.
In tale richiesta viene contestata la correttezza di quanto asserito nel Comunicato Stampa della Associazione Pro Ruscio, riportato in seguito anche su “La Barrozza” dell’estate 2018, nella quale si riportava il fatto che “…la razza di terreno sulla quale sorge il lavatoio[…] fu donata […] da Giovan Battista Marchegiani …”. La Marchegiani contesta l’utilizzo del participio “donata” richiedendone la correzione, invece, in “concessa”.

Dopo ampia discussione, ribadendo ancora una volta la riconoscenza di tutto il paese all’avo Giovan Battista Marchegiani – sentimento che prescinde da questioni meramente lessicali - , onde venire incontro alla richiesta della discendente Annunziata, il Consiglio dispone la sostituzione del termine ”donata” in “concessa” su detta targa, richiedendo al Segretario di provvedere alla pubblicazione sul sito www.proruscio.it del presente stralcio di verbale, dandone il necessario rilievo e di disporne la pubblicazione in apposito “box” sul prossimo numero de “La Barrozza” di Pasqua 2018.

Tale decisione, presa all’unanimità dei presenti, non rappresenta in alcun modo una presa di posizione della Associazione sulla situazione giuridica del terreno e/o del manufatto del lavatoio, chiaramente esulando dalle proprie competenze.

Il Consigliere Fabrizio Vannozzi relaziona circa l’iniziativa del Comitato Pro Campetto per raccogliere fondi di realizzare felpe e magliette, con il logo della Associazione, riportanti la scritta UNITI SI PUO’, motto già utilizzato con successo per tipizzare le iniziative del Comitato. L’onere della spesa è anticipato dal Consigliere Portale.
Il Consiglio plaude e ringrazia il Comitato e il Consigliere Portale.

Il Segretario Peroni evidenzia l’opportunità del 5 per mille, richiedendo ai Consiglieri di pubblicizzare ulteriormente tale forma di raccolta fondi.

Non essendoci altro da discutere il Presidente Ottaviani, dichiara chiusa la seduta alle ore 18,25.

Il Presidente       Il Segretario
Vittorio Ottaviani      Francesco Peroni
 

 


  
ALLEGATO: RELAZIONE ARCHIVIO DELLA MEMORIA

 

Ruscio, 01/10/2018
--------------------------------
Oggetto: Relazione sulle attività svolte da luglio 2016 a settembre 2018.


Gentile Consiglio Direttivo dell’Associazione Pro Ruscio,

rimetto in sintesi, nella tabella seguente, la disamina delle attività finora svolte dall’Archivio della Memoria di Ruscio.


Archivio
Predisposizione di una carta intestata personale e riconoscibile dell’Archivio, contraddistinta dall’immagine della statuetta votiva ritrovata nel 2009 presso Ruscio, in località Pie’ d’immagine (su mio disegno e rielaborazione grafica di Valentina Marino).
Sensibilizzazione alla donazione di materiale vario (fotografie, documenti, oggetti, testimonianze, ecc.) attinente alla storia e memoria di Ruscio, al suo passato più o meno recente, con messaggio specialmente rivolto a rusciari e loro discendenti, nonché a chiunque ne sia in possesso.
Acquisizione di una copia del Diario di guerra in ottava rima di Federico Vannozzi,  (Ruscio di Monteleone di Spoleto, 17/03/1895 - 02/07/1973).
Invio di pubblicazioni locali a biblioteche e istituzioni regionali e nazionali.
È in corso la selezione di una rosa di nomi per la composizione del Comitato Scientifico. Sono stati per ora individuati i seguenti candidati:
♦ Romano Cordella
♦ Enrico Fuselli (ha già aderito)
♦ Mario Polia♦ …

Biblioteca
Raccolta di patrimonio librario a carattere territoriale ai fini della costituzione di una biblioteca dell’Archivio della Memoria di Ruscio. Le istituzioni che hanno inviato le loro pubblicazioni sono:
♦ Archivio di Stato di L’Aquila;
♦ Archivio di Stato di Perugia;
♦ Assessorato cultura Regione Umbria;
♦ BCT - Biblioteca Comunale Terni;
♦ Biblioteca Polo Museale dell’Umbria;
♦ Comune di Leonessa;
♦ Deputazione di Storia Patria negli Abruzzi;
♦ Fondazione Varrone  -  Cassa di Risparmio di Rieti;
♦ ISUC - Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea.
Predisposizione di una schedatura per la catalogazione del materiale acquisito, in vista della collocazione che si prevede avrà un proprio spazio all’interno della nuova sede.
Realizzazione dell’EX LIBRIS (mio disegno della statuetta in osso con “pileus”, ritrovata durante la campagna di scavo del 2009 presso Ruscio, in località Pie’ d’Immagine; sotto è il motto latino “meminisse iuvabit” («farà piacere ricordare»), che verrà applicato sui libri della biblioteca, per provarne la proprietà.
Per rafforzare i rapporti dell’Archivio della Memoria di Ruscio con le istituzioni culturali sopra citate (ma anche con la sezione di archivio di Stato di Spoleto e Archivio di Stato di Terni) si sono inviate pubblicazioni del territorio di Monteleone di Spoleto.

Pubblicazioni
Collaborazione alla redazione e pubblicazione del libro Federico Vannozzi, “La mia vita militare”, a cura di Valeria Reali, Edizioni “La Barrozza”, I Quaderni di Ruscio, XII, Centro Stampa Regione Umbria, agosto 2018.
Articoli per l’editoriale “La Barrozza”.
Ricerche
Raccolta di materiale d’archivio in vista di una pubblicazione storica su Ruscio.
Ricerca e raccolta di documentazione sulla lignite di Ruscio.
Consulenza per progetti e attività dell’associazione Pro Ruscio.

Porgo i miei cordiali saluti.


Il Direttore
Stefano Vannozzi

 

 


 

 


ALLEGATO
RELAZIONE DELLE ATTIVITÀ SVOLTE DALLA COMMISSIONE PER IL RECUPERO DEL LAVATOIO DI RUSCIO E RELATIVO BILANCIO CONTABILE
Le attività svolte dalla Commissione per il recupero del lavatoio di Ruscio hanno consentito il regolare svolgimento dei lavori di recupero, mantenendo continui contatti sia con il Direttore dei Lavori, Geom. Andrea Saviani, con la ditta incaricata, con il committente Comune di Monteleone di Spoleto, gestendone con trasparenza gli aspetti contabili . In particolare, gli atti ufficiali della presente Commissione sono stati i seguenti:

In data 10/10/2016 il Presidente Ottaviani nominava la presente Commissione.

In data 19/10/2016, la Commissione emanava apposita richiesta di Manfestazione di Interesse all’esecuzione dei lavori di recupero del lavatoio.

In data 29/10/2016, la Commissione affidava i lavori alla ditta GUIDO COMPAGNUCCI.

In data 24/11/2016, si comunicava al Comune di Monteleone di Spoleto che, perdurando lo stato di calamità dovuto agli eventi sismici del 24 agosto e del 30 ottobre, non sera possibile ottemperare a quanto previsto dall’art. 4 dell’Accordo di Programma, in merito alla scadenza dei lavori previsti. Cio’ segnalando, inoltre che la documentazione inerente il Progetto esecutivo, trovavasi presso lo studio del Geom. Andrea Saviani, direttore dei lavori, sito nella “zona rossa” di Norcia. Tanto confermando la volontà ad adempiere quanto sottoscritto, non appena le condizioni lo consentiranno.

In data 1 /03/2018, a seguito della rinuncia ad eseguire i lavori da parte della ditta GUIDO COMPAGNUCCI, si affidavano i lavori alla ditta EDIL RESTAURI di DANILO ROSELLI.

In data 27/04/2018, a seguito di numerose diffide inibitorie all’esecuzione dei lavori da parte dei proprietari del fondo attiguo, la Associazione Pro Ruscio precisava che il personale della ditta incaricato alla sistemazione del fontanile non aveva mai posto in essere alcun illecito accesso alle aree di proprietà privata confinante con il fontanile medesimo e che la propria attività era stata impostata avendo estrema cura di operare solo esclusivamente alla sistemazione del fontanile lavorando solo sull’area pubblica confinante con il fontanile medesimo e di non aver affatto movimentato attrezzature ed altri beni materiali di proprietà di terze persone e di aver mantenuto comportamenti estremamente rispettosi verso l’altrui proprietà. Inoltre, si evidenziava che la scrivente Associazione ha sempre operato in assoluta conformità al progetto approvato nell’ambito dell’Accordo di Programma stipulato tra l’Associazione stessa e il Comune di Monteleone di Spoleto, obbligata, pertanto, al rispetto delle modalità, termini e scadenze ivi previste nel disciplinare.

In data 2/7/2018, il Geom. Andrea Saviani comunicava la conclusione dei lavori e la dichiarazione di conformità degli stessi agli elaborati progettuali presentati.

In data 22/7/2018, si procedeva, con una sempllice e commossa manifestazione, alla presenza del Sindaco Marisa Angelini e di numerosi Consiglieri Comunali all’inaugurazione del lavatoio, riconsegnato nel pieno delle proprie funzionalità alla comunità di Ruscio.

Di seguito si riporta il BILANCIO CONTABILE delle attività di recupero del lavatoio di Ruscio, gestito quale Gestione Contabile Separata dal Bilancio della Associazione Pro Ruscio, cosi’ come istituto nel Bilancio Consuntivo 2016 della Associazione stessa, approvato dall’Assemblea dei Soci del 15 aprile 2017.

[...omissis...]

Tanto si trasmette al Consiglio Direttivo della Associazione Pro Ruscio, per sottoporre al medesimo l’approvazione della presente RELAZIONE DELLE ATTIVITÀ SVOLTE DALLA COMMISSIONE PER IL RECUPERO DEL LAVATOIO DI RUSCIO E RELATIVO BILANCIO CONTABILE, approvata all’unanimità dai componenti la Commissione per il recupero del lavatoio di Ruscio.

La Commissione

 

 


 

 

ALLEGATO
RELAZIONE COMITATO PRO CAMPETTO

Lavori eseguiti primavera 2017 estate 2018

Eseguita semina manuale nel campo da calcio nelle zone critiche (prive di erba)
Eseguita potatura di rami di albero che impedivano il regolare annaffiamento del campo da calcio
Eseguita rimozione di tronco e radici nell'area giochi per bambini
Eseguita rimozione di due alberi di grossa circonferenza nell'area giochi per bambini
Installato scivolo nuovo
Acquistata nuova pompa per il pozzo
Eseguita pulizia e taglio erba sulla costa adiacente l'impianto sportivo
Eseguito taglio erba all'interno della zona perimetrale dell'impianto sportivo
Eseguita potatura parziale degli alberi nella zona tavoli/barbecue
Ripristinate reti da calcio sulle porticine da calcetto
Ripristinato tratto di rete di recinzione nell'area giochi bambini
Installata nuova fontanella nell'area barbecue
Sostituiti tubi acqua delle rispettive fontanelle( rotti causa gelo)

Lavori previsti per il periodo autunno 2018/ primavera 2019

Ripristino e messa a punto della rete divisoria tra campo da calcio e area giochi bambini ( spesa importante)
Ripristino manto erboso della stessa area
Ripristino parziale del manto erboso del campo da calcio con acquisto di terra-sabbia e semi nuovi per riparare alle zone critiche
Ripristino delle vecchie porte da calcetto da riutilizzare poi nel campo da tennis ( in fase di valutazione e discussione)
Potatura e taglio dove necessario di rami o alberi nell'area giochi bambini
( È stata data priorità alla sicurezza verso tutti coloro che frequentano la zona giochi)
Acquisto di faretti led per campo da tennis
( In fase di valutazione causa costi elevati)
Più acquisto di catrame liquido per chiudere le crepe sul suolo del campo stesso
Rifacimento delle righe sul campo da pallavolo
Eventuale acquisto di un nuovo piccolo ed utile gioco per bambini ( in fase di studio)
Installazione di un telo per coprire il gazebo situato nell'area tavoli (già offerto)


IL COMITATO
PRO CAMPETTO

 

 


 

 


ALLEGATO
Regolamento per la istituzione e gestione delle Organizzazioni Delegate

Art. 1 - Premessa
L’Associazione Pro Ruscio favorisce la partecipazione alle attività di direzione e coordinamento di particolari aspetti ed ambiti della vita associativa ai Soci e familiari e non Soci che, pur non rivestendo cariche istituzionali, dimostrino particolari inclinazioni e/o specifiche competenze professionali.
Art. 2 - Istituzione
Il Consiglio Direttivo può istituire Commissioni e/o Comitati, di seguito denominate Organizzazioni Delegate, per la gestione di particolari aspetti e ambiti della vita associativa.
Il Consiglio Direttivo o il Presidente su delega del Consiglio Direttivo, definisce con precisione mandato, ambiti, durata e obiettivi dell’Organizzazione Delegata istituenda, nomina i componenti della stessa scelti tra i Soci e familiari di Soci, con la presenza di almeno un Consigliere.
Art. 3. – Organizzazioni Delegate – composizione e durata
Le Organizzazioni Delegate si articolano in Commissioni e Comitati.
Le Commissioni hanno quale obiettivo la gestione di specifici progetti che prevedano la loro conclusione in un periodo temporale ristretto, di norma non superiore ad un anno. Di norma i componenti della Commissione sono scelti tra i Consiglieri, presiede il Presidente della Associazione Pro Ruscio.
I Comitati hanno quale obiettivo la gestione di ambiti della vita associativa che prevedano una operatività continuativa nel tempo.
La scadenza del mandato del Consiglio Direttivo che ha istituito l’Organizzazione Delegata, per qualsiasi motivo, determina la decadenza delle Organizzazione Delegate in carica.
Tutti i componenti dell’Organizzazione Delegata sono tenuti alla conoscenza e piena all’osservanza dello Statuto e dei Regolamenti della Associazione Pro Ruscio. Nessun compenso è dovuto ai membri dell’Organizzazione Delegata.
L’indegnità del Socio, sancita secondo a norma dello Statuto, sarà causa immediata di decadenza dalla carica di membro della Organizzazione Delegata.
Art. 4. – Il Rappresentante Delegato – nomina e responsabilità
Il Presidente nomina all’interno dell’Organizzazione Delegata un Rappresentante, scelto tra i Consiglieri facenti parte dell’Organizzazione Delegata, il cui compito è relazionare il Consiglio Direttivo delle attività intraprese, tempestivamente rendere aggiornato il Presidente di situazioni di particolare rilevanza, convoca in riunione i membri della Organizzazione Delegata, tenere un verbale di tali riunioni che devono essere trasmessi al Segretario della Associazione Pro Ruscio.
Le riunioni sono considerate valide se è presente almeno un terzo dei membri dell’Organizzazione Delegata, con la presenza di almeno due membri.
Il Rappresentante ha facoltà di nominare, tra i membri della Organizzazione Delegata, un segretario.
Il Rappresentante dovrà redigere apposita relazione delle attività intraprese dalla Organizzazione Delegata e da essa approvata in apposita riunione, in occasione dello scioglimento della stessa, sia in caso di scadenza del mandato che di decadenza del Consiglio Direttivo. Tale relazione sarà sottoposta alla approvazione del Consiglio Direttivo. 
Art. 5. – Autonomia
L’Organizzazione Delegata ha come precipuo obiettivo il mandato attribuito alla sua istituzione.
Inoltre, sulle materie attinenti il proprio mandato, fornisce proposte e suggerimenti, propone azioni di miglioramento conseguenti all’emergere di problematiche che determinano l’insoddisfazione dei Soci e servizi innovativi di fronte a nuovi bisogni dei Soci e del territorio, favorisce la partecipazione e coinvolgimento dei Soci.
L’Organizzazione Delegata gode di una autonomia strettamente legata agli obiettivi del mandato.
In particolare potrà raccogliere fondi e donazioni, utilizzare i medesimi, organizzare manifestazioni e/o attività secondo quanto previsto dallo Statuto della Associazione e nei limiti dei regolamenti vigenti, dopo autorizzazione del Presidente, senza necessità di approvazione preventiva del Consiglio Direttivo.
Il bilancio della Organizzazione Delegata è inscritto quale posta separata del bilancio della Associazione Pro Ruscio e vincolato allo scopo della Organizzazione Delegata medesima.
Art. 6 – Limitazioni
L’Organizzazione Delegata e il suo Rappresentante, non rappresentano in alcun modo il Consiglio Direttivo e gli organi statutari, non possono assumere decisioni né delibere vincolanti l’Associazione Pro Ruscio, non possono assumere obbligazioni in nome e per conto della Associazione Pro Ruscio, non hanno capacità decisionale ma meramente consultiva. Eventuali comunicazioni veicolate da organi ufficiali della Associazione quali, a titolo meramente esemplificativa: sito web, account social, quadrimestrale “La Barrozza”, sono autorizzati preventivamente dal Presidente.
L’Organizzazione Delegata non potrà utilizzare il logo della Associazione Pro Ruscio se non nei limiti imposti dal vigente “Regolamento per l’organizzazione di manifestazioni con il patrocinio della Associazione Pro Ruscio”.
Art. 7 – Archivio della Memoria di Ruscio
L’Archivio della memoria di Ruscio, istituito con delibera del Consiglio Direttivo del 2 luglio 2016, si configura, ai fini del presente Regolamento, quale Comitato. Il Direttore dell’Archivio svolge i medesimi incarichi del Responsabile dell’Organizzazione Delegata.
Art. 8 – Controversie
Le controversie eventualmente scaturite nell’ambito della Organizzazione Delegata, tra questa e i Soci, sono regolate secondo lo Statuto della Associazione Pro Ruscio.
Per quanto non specificato nel presente Regolamento valgono le norme dello Statuto della Associazione Pro Ruscio.
Art. 9 – Validità
Il presente Regolamento è approvato dal Consiglio Direttivo e successivamente ratificato dall’Assemblea dei Soci.
La validità del presente Regolamento decorre dal 1 gennaio 2019.
Art.10 – Norme transitorie
Tutti i Comitati e Commissioni istituite precedentemente alla approvazione del presente regolamento decadranno con decorrenza 31/12/2018, a seguito di presentazione, e successiva ratifica di apposito rendiconto, al Consiglio Direttivo.

 

 
< Prec.   Pros. >