Home arrow Archivio News arrow Un cartello... nuovo!

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2015
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Un cartello... nuovo! PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
venerdì 10 novembre 2017
Manutenzione straordinaria per le indicazioni turistiche della Antica Dogana di Ruscio.

Il mantenimento di un buon livello qualitativo delle strutture e' un aspetto qualificante per il territorio.

Senza dilungarci troppo sulla teoria ben conosciuta delle "finestre rotte" (La teoria afferma che mantenere e controllare ambienti urbani reprimendo  gli atti vandalici, la deturpazione dei luoghi, ... contribuisce a creare un clima di legalità e riduce il rischio di fenomeni di degrado e abbandono), Vi segnaliamo la sostituzione del cartello turistico indicante l'esistenza della Dogana Pontificia a Ruscio, gia' posto nel 2011 e ormai scolorito.

 

 

Stefano e Francesco alla ricezione del cartello 

 

Bruno conduce l'operazione di ripristino  

    

Grazie alla disponibilità' dell'amica Valentina Marino e al supporto di Guido Compagnucci, Marco Cioccolini e Bruno Salamandra  per le attivita' di montaggio, Ruscio ha il suo nuovo cartello indicatore.


L'esistenza della Dogana, il recupero del Cippo di Confine n. 499, rendono ora Ruscio il "paese della dogana", ricollegano la sua piccola storia alla grande storia d'Italia,  evidenziandone la sua unicita'.

 

 
< Prec.   Pros. >