Home arrow Archivio News arrow Cinquant'anni in un timbro postale

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2015
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Cinquant'anni in un timbro postale PDF Stampa E-mail
Scritto da Il Comitato festeggiamenti 50° anniversario   
sabato 07 ottobre 2017

Il disegno, ideato da Stefano Vannozzi  ed emesso da Poste Italiane come annullo filatelico speciale in occasione del primo cinquantenario dell’associazione Pro Ruscio di Monteleone di Spoleto (PG), è incentrato sulla raffigurazione del numero arabo “50”, dove la forma dello zero è costituita da un importante motivo storico-locale: un antico cerchio a ruota, ovvero un cerchio con croce inscritta, simbolo del Sole o dell’Infinito. Si tratta di uno di due rilievi di epoca classica reimpiegati nella muratura esterna della chiesa di S. Maria de Equo (o S. Maria del Piano);  l’altro è un rilievo cordonato formante due triangoli contrapposti per il vertice, intesi a raffigurare il Sopra e il Sotto, il cielo e la terra. Entrambi i rilievi rientrano nel gruppo delle figurazioni solari meandroidi (modulari e ripetitive) e rappresentano una rarità per l’epoca romana, attestando una continuità di riti ctonici (dal greco chthonios, “della terra, sotterraneo”) risalenti all’età del ferro.

L’apposito annullo speciale, di formato rettangolare, sarà utilizzato su richiesta dell’associazione per eseguire un servizio filatelico temporaneo nel tempo corrispondente al giorno della manifestazione (14 agosto 2017), con effettiva validità nell’annullo della corrispondenza ordinaria, prioritaria, assicurata e raccomandata, purché affrancata secondo le debite tariffe.

Apposite cartoline con vedute e soggetti di Ruscio, tratte da cinque fotografie di Valentina Marino e Valeria Reali, meglio caratterizzate dall’aggiunta di un aforisma o una citazione, secondo l’abbinamento selezionato dalla Pro Ruscio, saranno distribuite durante la manifestazione per essere affrancate e spedite.

Il timbro, una volta utilizzato, a evento concluso verrà catalogato e conservato nei depositi del Museo storico della comunicazione di Roma E.U.R. (Ministero dello Sviluppo Economico).

Ultimo aggiornamento ( sabato 07 ottobre 2017 )
 
< Prec.   Pros. >