Home arrow Archivio News arrow Se rivedemo a Ruscio!

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2015
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Se rivedemo a Ruscio! PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
venerdì 03 marzo 2017
Di nuovo a Ruscio!

Siamo lieti di proporvi questa bella poesia dell'amico Fabrizio Vannozzi che, per scongiurare "n'estate strana ", invita tutti a una riflessione senza lasciarsi trascinare dalla paura e invita prendere esempio da "Ruscio è forte e l'ha dimostrato / Co li rusciari che ogni giorno nun hanno mai mollato".

Insomma: "Nun potemo di st'anno nun partimo nun c'annamo / Oppure st'anno  rinunciamo ... Magari scejenno n'arta destinazione / N'attesa che se sistema sta triste situazione"!

 

Se rivedemo a Ruscio

Sento parla' l'amici e li paesani
Già dicheno che sarà n'estate strana
Ruscio..senza li Romani....

preoccupati e m' po m'pauriti pe via de quell' evento....
De cui nun vojo manco cita' er nome
ce ricorderebbe lo spavento.....

Ma volevo coje l'occasione pe di na cosa
Pe esprime n'concetto che da tempo dentro ar core mio se  posa....

È che quello che'successo nun  c'ha logica ne ragione
Vie' così all' improviso senza na certa previsione

Nun potemo di st'anno nun partimo nun c'annamo
Oppure st'anno  rinunciamo

Nun servirebbe a niente
Se nun a rattrista' li cori e l'animo de la gente

Ma ve lo mmagginate sto posto senza na bicicletta
Senza l'amico o l' amica che sta lì ar campetto che c'aspetta!

Ruscio è forte e l'ha dimostrato
Co li rusciari che ogni giorno nun hanno mai mollato

Perché sta tera che c'ha cresciuto
e sempre coccolato
Merita rispetto...e Amore n'condizionato

Certo che chi c'ha li regazzini
ce pensa mille vorte prima de fa bagaji e bagajini

Magari scejenno n'arta destinazione
N'attesa che se sistema sta triste situazione

Ma a lasciallo solo e spojo a sto paese
Vordi' dajela vinta a quer nemico maledetto
Che rende vane tutte l'attese

Che paura e ansie ha seminato...
E solo co l'orgojo e la tigna nostra po' esse
eliminato

Vojo pensa' positivo
lascianno perde er lato negativo

Lavoranno su  la mente
che va a quelle giornate dar cielo limpido e splendente

Co quell' aria fresca de montagna
che nun fai artro che dormi'
E di...ao quanno se magna

Inutile sta a ricorda' quelli che so memorabili momenti
Legati pure a certi sentimenti

Ruscio lo conoscemo
e tutti quanti noi.....sapemo

N'cominciamo a ragiona' come se deve
A dasse ...animo forza
e pure coraggio
E a facce mpensiero serio

Magari....Pijannose m'po de tempo
tra la fine der mese d' aprile
e li primi giorni  de maggio....

Daje....
                     

Fabrizio Vannozzi

 

 
< Prec.   Pros. >