Home arrow Archivio News arrow 1915, il diario di Federico Vannozzi

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2015
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
1915, il diario di Federico Vannozzi PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
mercoledì 22 febbraio 2017
Importante acquisizione per l'Archivio della Memoria di Ruscio

Image and video hosting by TinyPic 

La vita militare di Federico Vannozzi entra nell'ARCHIVIO DELLA MEMORIA DI RUSCIO

Trascorrendo i miei dì per la campagna
 Nella bella stagion che il suolo infiora
 Quando è quel tempo più nessun si lagna
 Nel mio mestier che poco si lavora 1(pastore)
 Se il sudor la mia fronte allor non bagna
 Col lavor delle braccia almen qualche ora
 Voglio che mi lavori il sentimento
 Per far di me un'istorico argomento

Questa la prima ottava rima con cui il soldato Federico Vannozzi decide di scrivere, raccontare la sua vita militare dal 1915 al 1919.

 

Vincenzo Vannozzi e Signora (2017, foto V. R.) 

 

    

Prosegue poi nella seconda ottava:

Quindici anni dopo il novecento
O millenovecento per ben dire
Chiamato fui alle armi e fu il momento
Che la gran guera venne a scaturire
L'Italia ancor non era in quel cimento
Ma il ventiquattro maggio ebbe a iveire
Per redimer dall'Austria Trieste e Trento
La sua bandiera tosto spiegò al vento

Il soldato Federico, di professione pastore, aveva soltanto la 2^ elementare.

 

Il frontespizio del diario di Federico Vannozzi 

Continua per la nostra associazione il recupero delle memorie di Ruscio e di tutti i suoi abitanti, per far sì che non vada disperso ciò che pensiamo sia il nostro patrimonio culturale.

"Un altro piccolo e al tempo stesso gigante passo per la conservazione della Memoria comune e locale da cui possiamo sempre trarre esempi positivi e spunti per affrontare la vita di ogni giorno" - questo e' il commento del Direttore dell'Archivio della Memoria di Ruscio, Stefano Vannozzi, che rinnova l'invito alla ricerca nel proprio 'archivio domestico' di ricordi, documenti che desiderino condividere con l'intera comunità, seguendo l'esempio di Vincenzo Vannozzi che ci ha voluto regalare il diario del papà Federico.

V.R. 


 
< Prec.   Pros. >