Home arrow La Barrozza arrow Estate 2004 - anno XIII n. 2 arrow Giugno 2005: la Pro Ruscio e il Servizio Civile Nazionale

IN EVIDENZA

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Giugno 2005: la Pro Ruscio e il Servizio Civile Nazionale E-mail
Scritto da il Consiglio Direttivo   

Opportunita' di occupazione per due volontari

L'Associazione Pro Ruscio ha aderito al progetto di Volontariato Civile per l'anno 2005, realizzato dall'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia.

Si tratta dei primi passi dell'attuazione del Servizio Civile Nazionale, istituito presso il Ministero degli Interni, Servizio che prendera' il posto del Servizio Militare Obbligatorio, la cosiddetta "leva" che con la fine di questo anno verra' abolita.

Gia' nel corso del 2003 e 2004, l'Unpli aveva aderito al Servizio Civile, con notevole successo.

Le prime esperienze effettuate dalle Pro Loco, che hanno visto, nel corso del 2004, l'assegnazione di 1.304 volontari retribuiti dal Ministero degli Interni, hanno evidenziato che questa attività può rappresentare per i giovani un'occasione preziosa di allargamento di orizzonti, di scoperta di nuove opportunità, di arricchimento culturale, di acquisizione di nuove abilità e soprattutto di crescita sociale.

Nel corso dei prossimi mesi la Pro Ruscio pubblichera' un bando di selezione per la ricerca di 2 volontari con requisiti specifici.
Potranno partecipare alla selezione le cittadine italiane che alla data di scadenza del bando abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventiseiesimo anno di eta', nonche' i cittadini riformati per inabilita' al servizio militare in sede di visita di leva, e, inoltre, i volontari dovranno essere in possesso di idoneità fisica, e di diploma di Scuola Media Superiore.

La durata del servizio è di dodici mesi, a partire, salvo indicazioni contrarie, dal giugno 2005. Esso si articola su 25 ore settimanali, con flessibilità oraria; sara' retribuito con un trattamento economico che, per l'anno 2004 era fissato in Euro 433,80 mensili al lordo della ritenuta fiscale del 18%

Il progetto si pone l'obiettivo di procedere ad una raccolta organica e sistematica della storia, delle tradizioni, dei costumi, del folklore e della gastronomia di Ruscio e delle aree vicine.
Tale lavoro è finalizzato alla redazione finale di un "vademecum" (carta dei servizi) per il turista in supporto sia cartaceo che multimediale, in lingua italiana ed inglese.
Il progetto è fortemente collegato, dunque, all'attività che la Pro Loco di Ruscio da oltre 25 anni svolge per far conoscere ed apprezzare il peculiare patrimonio culturale, paesistico, folkloristico e gastronomico locale; per perseguire questo ambizioso progetto la Pro Ruscio potra' "assumere" due volontari.

Una risorsa importante per quelle ragazze e ragazzi di Ruscio, che potranno godere di un minimo stipendio, e , soprattutto poter acquisire esperienze sul campo destinate a influire positivamente sull'inserimento occupazionale o comunque ad integrare validamente il curriculum del giovane.

Un ulteriore aspetto di crescita del Volontario, derivante dalla partecipazione al Servizio Civile promosso dalla Pro Ruscio, nasce dal coltivare quella coscienza civica, quel senso di appartenenza ad una comunità più ampia, per una partecipazione sociale attiva, aperta e solidale, che si puo' riassumere nella frase: "fatta l'Italia, bisogna fare gli Italiani!"

Il Consiglio Direttivo crede molto in questo progetto e si augura, una volta pubblicato il Bando di selezione, di ricevere numerose candidature: si tratta di una rara occasione, da non lasciarsi sfuggire!

 
< Prec.   Pros. >