Home arrow La Barrozza arrow Natale 2015 - anno XXIV n. 3 arrow Grazie alle Forze dell’Ordine

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Grazie alle Forze dell’Ordine PDF Stampa E-mail
La Barrozza - Natale 2015 - anno XXIV n. 3
Scritto da il Segretario   

Un particolare e sincero ringraziamento ai nostri “angeli custodi”, a coloro che vigilano, come si sarebbe detto un tempo “sulle nostre case, sulle nostre anime”.

 

22 agosto 2015
Cerimonia di inaugurazione del monumento ai Caduti della Valnerina: "Una Pietra dal Piave"
 


Parliamo, ovviamente, dei nostri, si, nostri e’ l’aggettivo piu’ giusto, Carabinieri e Forestali.

Ci hanno fatto un grande onore, quello di presiedere, inquadrati in un picchetto armato, la cerimonia di scopertura del cippo dedicato ai Caduti della Valnerina nel corso della Grande Guerra.

 

22 agosto 2015
Cerimonia di inaugurazione del monumento ai Caduti della Valnerina: "Una Pietra dal Piave"
(foto G .La Posta)
 

Il Piccheto Armato non e’ un momento “coreografico” fatto di sguainar di sciabole e ordini stentorei. E’ il momento piu’ alto di una celebrazione civile per riconoscere il massimo degli onori alla Bandiera e ai Caduti. Quando la forma diventa sostanza.

Grazie per questo grande onore che avete fatto alla nostra piccola comunita’.

Un saluto particolare alla Guardia Forestale, in questo particolare momento di incertezza sul futuro del Corpo.

Grazie Comandante Matei, grazie Comandante Bellachioma.

 

PER SAPERNE DI PIU' SULLA MANIFESTAZIONE "LA GRANDE GUERRA IN VALNERINA" CLICCA QUI 

 
< Prec.   Pros. >