Home arrow Archivio News arrow "Quelli che lu focone lo fanno pe' davvero"

IN EVIDENZA

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2015
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
"Quelli che lu focone lo fanno pe' davvero" PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
venerdì 11 dicembre 2015
Ruscio, 9 dicembre 2015: focone della venuta  

 

Il bellissimo affresco presente nella navata destra della Chiesa di San Francesco in Monteleone, descrive l'origine di questa bellissima tradizione: il focone della venuta.

I vari paesi della Valnerina, o meglio del versante est della Valnerina, tra sacro e profano si sfidano nella realizzazione di un alto falo' che illumini il passaggio degli angeli, verso Loreto, per trasportarvi, dalla Terra Santa, la Santa Casa.

Temiamo  che non ci sia stata storia.

 

 

foto tratta dalla pagina "Ruscio" di facebook   

E un po' ce ne dispiace... non e' esaltante, se mancano veri avversari!

Il Focone di Ruscio, anche questa volta,  e' certamente il piu' alto di tutta la zona.

 

 

foto tratta dalla pagina "Ruscio" di facebook  

 

Molta fatica, tanto lavoro e soprattutto grande maestria sono stati gli ingredienti necessari per allestire una ardita struttura che ha raggiunto l'altezza di... ma questo lo lasciamo giudicare a voi guardando le foto che pubblichiamo. Potremmo essere giudicati di parte...

 

 

foto tratta dalla pagina "Ruscio" di facebook 

 

Insomma, ancora una volta Ruscio ha contribuito piu' di tutti gli altri paesi (non citiamo quali) a illuminare il volo degli angeli.

E poi, dopo la meraviglia delle lingue di fuoco che avvolgono lentamente, ma inesorabilmente, la pira di legna, un momento di raccoglimento religioso, guidato dalle belle parole di Don Camillo Ragan, graditissimo ospite di Ruscio, insieme al Sindaco Marisa Angelini.

A seguire...il profano, ed ecco spuntare quasi per magia mille pietanze e tra musica e bicchierate la serata, leggera, ha raggiunto il culmine.

Intorno al focone si e' radunata una comunita' intera, rinsaldando i vincoli di solidarieta' e fratellanza.

Un particolare ringraziamento agli instancabili organizzatori (ci apprestavamo a citarli tutti per nome, ma man mano che andavamo avanti ci rendevamo conto che erano davvero tanti e allora abbiamo convenuto di citarne solo uno, in rappresentanza di tutti, per altro non di Ruscio, l'amico Giuseppe Paoletti che ha generosamente messo a disposizione un suo macchinario) per questa bella festa tradizionale e che hanno effettuato anche una raccolta di fondi destinata al Comitato Pro Asilo.

Un ulteriore dimostrazione di amore per il proprio paese.

Grazie!

 
< Prec.   Pros. >