Home arrow La Barrozza arrow Pasqua 2013 - anno XXII n. 1 arrow Ricetta tipica di Ruscio: “Minestra co’ lu ‘zzi”

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Ricetta tipica di Ruscio: “Minestra co’ lu ‘zzi” PDF Stampa E-mail
La Barrozza - Pasqua 2013 - anno XXII n. 1
Scritto da Valeria Reali   

In questi periodi di grave crisi propongo una ricetta tipica della famiglia di mia mamma (e forse non solo) eseguita dalla sua instancabile nonna Rosa sempre gravata dall’affrontare l’estrema povertà del tempo di  guerra e comunque presentare piatti particolari ai suoi nipoti.

Ingredienti:
Pasta ‘ntrisa fatta a mano
Lardo o, nei migliori dei casi, guanciale di maiale

Preparare la pasta con acqua e farina e dopo aver impastato e ben ammassato, senza stendere la sfoglia, ricavare dei rotolini  lunghi e tagliarli poi a mo’ di quadrucci grossolani,  pasta ‘ntrisa appunto.
Messa a bollire dell’acqua sufficiente per la minestra, mentre cuoce la pasta, soffriggere il maiale.
La particolarità del piatto sta nel suono, nel ronzio, nello ‘zzi appunto, che il guanciale fa versandolo nella minestra appena pronta e allontanata dal fuoco (tutto ovviamente si preparava al fuoco perché i piani cottura non esistevano nelle famiglie povere)                     

 
< Prec.   Pros. >