Home arrow Archivio News arrow Festa dell'Arciconfraternita dei Santi Benedetto e Scolastica

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Festa dell'Arciconfraternita dei Santi Benedetto e Scolastica PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
martedì 06 novembre 2012
Roma, 11 novembre 2012, Chiesa dei SS Benedetto e Scolastica

Riceviamo dalla Arciconfraternita dei Santi Benedetto e Scolastica a Roma e volentieri pubblichiamo.
 
 
     . 
  
 
 Domenica 11 Novembre 2012, alle ore 11.00, sara' celebrata la SS. Messa in occasione della festa della Arciconfraternita, nella Chiesa dei Santi Benedetto e Scolastica in Roma, in Via di Torre Argentina n° 71. Alle ore 10,00 si terra' la presentazione dei restauri del Crocifisso conservato all'interno della Chiesa.
 
La Chiesa dei Santi Benedetto e Scolastica è la chiesa nazionale dei Nursini, che agli inizi del XVII secolo fondarono a Roma un’Arciconfraternita intitolata ai due santi fratelli nati a Norcia e costruirono un oratorio nel 1625: la confraternita fu approvata da Paolo V nel 1615 e da Gregorio XV nel 1623. 

E' anche conosciuta anche con il nome di San Benedetto della ciambella; così l’Armellini, autore del libro "Le chiese di Roma dal secolo IV al XIX" (Roma, 1891), spiega questo curioso nome:
« … il cardinale della Valle, incapricciandosi di cavar tesoro, fece cavare nelle terme di M. Agrippa nelle quali vi trovò una gran corona civica imperiale di metallo dorato, e perché avea simiglianza di certe ciambelle che a quel tempo si vedevano per Roma, quelli cavatori dissero: ecco una ciambella; e per avere la mancia corsero al cardinale dicendoli: havemo trovato una ciambella di bronzo, e di lì a poco venendoci ad abitare un oste fece per insegna la detta ciambella; ed in questo modo è stato sempre chiamato la ciambella »

La chiesa fu spogliata della maggior parte delle sue ricche opere dai francesi nel 1798 e dalla Repubblica romana nel 1849 e per questo più volte restaurata dai Papi Pio IX e Leone XIII. 

La facciata ha un elegante portale con un tondo e la scritta: Divis Benedicto et Scholasticae patronis ordo et populus nursinus (La magistratura ed il popolo di Norcia ai santi patroni Benedetto e Scolastica). L’interno è ad unica navata, con finte colonne dipinte alle pareti, e la scritta Felix Nursiae tellus quae talem genuit alumnun (O fortunata terra di Norcia che ha generato un tale figlio); vi sono poi raffigurati dipinti e decorazioni ottocentesche dei papi restauratori.

A Roma esiste un'altra Chiesa dedicata a San Benedetto. Si tratta di “San Benedetto fuori Porta San Paolo” in  via del Gazometro nel quartiere Ostiense, fatta edificare da Papa Pio X nel 1912.

Poche notizie che, ne siamo certi, avranno incuriosito i nostri Soci ed amici, che, speriamo vorranno partecipare alla Festa di questa antica Arciconfraternita.
 
< Prec.   Pros. >