Home arrow Archivio News arrow L’imperatore Vespasiano era di Ruscio?

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
L’imperatore Vespasiano era di Ruscio? PDF Stampa E-mail
Scritto da proruscio   
martedì 23 agosto 2011
Sensazionale scoperta?

L’imperatore Vespasiano era di Ruscio?

Certamente Tito Flavio Vespasiano era della Sabina romana che allora comprendeva anche l’Umbria, essendo
nato nel 9 d.C. a Falacrinae, l’attuale Cittareale, nella valle del Velino, da un reatino che lavorava come banchiere e da una ricca signora di Norcia.

Fece una importante carriera militare e politica fino a diventare nel 69 d.C. imperatore di Roma, dopo Nerone,
E’ lodato dagli storici ( Marziale) per le sue virtù civiche. E’ il capostipite della dinastia Flavia  che in 30 anni riportò Roma a grande splendore, ad esempio con la costruzione del Colosseo sulle rovine della Domus Aurea di Nerone.

E’ popolarmente noto anche per l’invenzione degli orinatoi a pagamento chiamati appunto “vespasiani” e per la sua giustificazione “pecunia non olet!” cioè i soldi non hanno odore!


 

 

Proprio visitando la mostra in Cittareale, il nostro compaesano Carlo Cicchetti ha fatto la sorprendente scoperta che la propria testa è identica a quella del Divo imperatore raffigurato nel museo di Copenaghen.


Per convicervi osservate e confrontate le due immagini, in particolare il naso, la fronte, le orecchie e le pieghe del volto!
Per una prova definitiva della discendenza ci vorrebbe il confronto del DNA! 

 

Fotografia dell'ultimo vespasiano di Norcia
 
< Prec.   Pros. >