Home arrow La Barrozza arrow Estate 2011 - anno XX n. 2 arrow La scrivania di Don Sestilio

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2015
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
La scrivania di Don Sestilio PDF Stampa E-mail
La Barrozza - Estate 2011 - anno XX n. 2
Scritto da Renato Peroni   

Dobbiamo essere grati ad Omero Marchetti che, con le sue mani di esperto restauratore, ha compiuto il miracolo di riportare al suo antico splendore la vecchia, fatiscente e completamente abbandonata ai voracissimi tarli,  scrivania di Don Sestilio.

Nel vederla nuova e fiammante quanti ricordi mi sono tornati alla mente!

Avevo circa dieci anni e venendo a Ruscio, in vacanza da Giugno a Settembre, facevo a gara con gli altri ragazzi della mia età per servire la funzione serale perché al termine della funzione Don Sestilio, per premio, dai cassetti della sua scrivania tirava fuori i ritagli delle ostie che lui stesso faceva con una speciale pinza di metallo, contenete gli stampi circolari,  dopo averla scaldata al fuoco del camino avendo versato sulla piastra un po’ dell’impasto di acqua e farina che zia Angelina, la solerte perpetua, aveva preparato.

Ora, dobbiamo dire grazie ad Omero che, generosamente e gratuitamente, con le sue abili mani, ha saputo ricostruire  parti completamente distrutte della bellissima scrivania, rigenerato maniglie e pomelli originali, restaurato le antiche serrature con scrupolosa ricerca di pezzi mancanti ed in alcuni casi ricostruendoli artigianalmente.

Omero ha combattuto una dura battaglia contro i tarli che si sentivano ormai padroni del legno adoperando una efficace miscela artigianale di essenza di trementina e di canfora la cui formula aveva  appreso da esperti restauratori.

Finalmente la scrivania è tornata nuova e mostra tutta la sua bellezza grazie anche alla lucidatura  applicata da Omero con gomma lacca e spirito a 94 gradi.
Un grazie anche alla Pro Ruscio e al suo Presidente che si è fatto promotore dell’iniziativa permettendo così di conservare al tempo futuro un  mobile di prestigio attraverso il quale molti della mia età hanno potuto rivivere  momenti di un tempo passato  vissuto con serenità e fortificati da valori semplici e  da sentimenti genuini.

Sara’, certamente, il pezzo piu’ prezioso dell’arredamento del rinato Asilo di Ruscio!!!

 
< Prec.   Pros. >