Home arrow La Pro Ruscio arrow BORSA DI STUDIO "OSVALDO PERELLI"

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2015
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
BORSA DI STUDIO "OSVALDO PERELLI"

Il futuro di un paese, grande o piccolo che sia, risiede nei giovani e nella loro capacita’ di sintetizzare quegli aspetti positivi che si riscontrano, sia nell’ambito sociale piu’ prossimo, ovvero quello della propria comunita’, sia nei rapporti con societa’ diverse, lontane geograficamente e culturalmente differenti.

Il futuro di Monteleone di Spoleto, e delle sue frazioni, Ruscio, Trivio e Rescia, risiede proprio nei giovani, che un domani si troveranno ad essere attivi cittadini, amministratori sia della propria vita che della propria comunita’.

da sinistra: Luca Rosati, Denise Rosati, Salvatori Daniele, partecipanti all'edizione 2009-2010

Nella responsabilizzazione dei giovani, nella capacita’ di inserirli in contesti di cittadinanza attiva, quali associazioni culturali, ricreative, finanche politiche, si concretizza la sfida che oggi hanno, da una parte i genitori, e dall’altra Associazioni e Istituzioni.

L’idea di istituire una Borsa di Studio, che coinvolgesse, anno dopo anno, gli studenti dell’ultimo anno della Scuola Secondaria Statale "Novenio Bucchi" di Cascia - Sezione di Monteleone di Spoleto, nasce proprio da questa volonta’ di coinvolgere i ragazzi nelle attivita’ del volontariato, proponendo loro  realta’ dell’associazionismo delle pro loco in generale e della Associazione Pro Ruscio in particolare.

Il primo anno scolastico, che vide gli alunni svolgere dei componimenti sul tema del turismo, fu il 1995-1996. Risulto’ primeggiare Silvia Ciampini autrice di un tema dal titolo: “Se ti chiedessero di fare da guida a dei turisti, quali aspetti significativi del tuo paese faresti vedere partendo dall'ambiente naturale che esso offre.”  LEGGI IL TEMA

Nell’anno scolastico successivo (1996 – 1997), il tema proposto fu l’ambiente. Francesca Feliciani risulto’ “vincitrice” con il tema: “Quale proposte ritenete di fare per mettere l’ambiente al centro di un progetto di sviluppo del nostro territorio”. LEGGI IL TEMA

Passarono poi alcuni anni nei quali la Pro Ruscio non ripropose, tale iniziativa, sostituita, in tempi piu’ recenti, dal Progetto del Servizio Civile Nazionale degli anni successivi. Per ulteriori informazioni sul SCN leggi….

Successivamente tale idea fu ripresa, grazie alla piena collaborazione del corpo insegnante e della direzione didattica, favorendo, pero’ lavori di gruppo, che andassero a valorizzare il sito internet della Associazione. La Borsa di Studio venne intitolata a Osvaldo Perelli, scomparso qualche anno fa’, fondatore de “La Barrozza”, notiziario della nostra Associazione, giornalista dilettante, con il  grande dono di una penna sagace, attenta ai piccoli, grandi avvenimenti del luogo, alle tradizioni ormai scomparse, con una grande capacita’ di tratteggiare i caratteri dei personaggi della nostra terra.

Nell’anno scolastico 2009-2010, venne svolto il tema legato all’industria estrattiva del passato e del presente esistente, nel paaasto, ma anche oggi, nel territorio di Monteleone.
Gli alunni partecipanti furono Rosati Luca, Rosati Denise, Salvatori Daniele, con l'aiuto dei compagni della II media (Bonanno Daniele e Rosati Roberto per le foto; Agabiti Valerio per l'intervista).  LEGGI L'ARTICOLO

Nell’anno scolastico 2010 – 2011 sono state svolte interviste ad artigiani locali al fine di tramandare antichi mestieri, il tutto rappresentato mediante una presentazione PowerPoint. Inoltre loro stessi si sono calati nella dimensione di "artigiani" creando delle abat-jour con materiali di recupero e con la cartapesta.

Gli alunni partecipanti sono stati:Agabiti Valerio, Bernardini Andrea, Bonanno Daniele, Cicchetti Daniele, Durastanti Germana e Rosati Roberto; sono stati intervistati i seguenti artigiani:  Antonio Durastanti Paolo Carmignani, Fiorella Agabiti, Pietro Venanzi, Erasmo Reali, Giovanetti Nazarena, che hanno illustrato e descritto il proprio mestiere. GUARDA LA PRESENTAZIONE


 
Pros. >