Home arrow Archivio News arrow La Banda di Monteleone in TV

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
La Banda di Monteleone in TV PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
venerdì 07 gennaio 2011
Nella fiction "Eroi per caso", in onda lunedì 10 e martedì 11 gennaio 2011 alle 21.10 su RAI 1

Guardando attentamente la fiction "Eroi per caso" su RAI 1 riconoscerete certamente, tra le comparse, qualche volto ben conosciuto.

La Banda di Monteleone, infatti, ha preso parte alle riprese televisive di "Eroi per caso", vestendo le uniformi della Prima Guerra Mondiale.

"Sullo sfondo della Grande Guerra, questa storia vuole raccontare il rischio della vita e la volontà di sopravvivere dei nostri soldati e insieme l'impegno a lottare strenuamente.

Sul fronte dell'Isonzo, nel '17, un fotografo di guerra, Cesare, e un cappellano, Don Silvano, vengono incaricati di scortare in trincea un giovane, Vanin, condannato per aver simulato di essere un telegrafista traduttore. La pena, vista la gravità del reato, equivale in pratica alla morte. Per questo motivo, Vanin, appena può, riesce ad eludere la sorveglianza dei due e si dà alla fuga. Il fotografo e il prete, a cui si è unita Teresa, una giovane debole di mente e incongruamente innamorata del sacerdote, sono disperati. Se non ritrovano il prigioniero, verranno condannati alla sua stessa pena. Inizia così una ricerca affannosa, nel continuo timore di essere scoperti, attraverso i reparti italiani di prima linea..."

SFOGLIA L'ALBUM FOTOGRAFICO DELL'EVENTO

--Le fotografie sono pubblicate su gentile concessione di ARCHEOAMBIENTE--

 
< Prec.   Pros. >