Home arrow Archivio News arrow Il Club Automodellistico ” Il Rombo di Monteleone”

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Il Club Automodellistico ” Il Rombo di Monteleone” PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
giovedì 28 ottobre 2010
La storia e le finalita' di una importante realta' dell'associazionismo monteleonese

Desideriamo far conoscere ai nostri lettori, la realta' di una Associazione, nata nel 2005, operante nel Comune di Monteleone di Spoleto.

Si tratta del Club Automodellistico  ” Il Rombo di Monteleone” che, pur svolgendo la propria attivita' nell'ambito specialistico degli appassionati di automodelli, desidera proporre un sano momento di aggregazione e di svago per i giovani e non della nostra terra.

Storia del Club Automodellistico  ” Il Rombo di Monteleone”

Il Club prende vita tramite la stesura immediata dell’Atto Costitutivo in data 10 Gennaio 2005 su idea e proposta del Sig. FREZZINI Antonio che dopo una riunione tenuta nei locali  della Pizzeria “Da Angela” traccia  le cariche istituzionali necessarie per la fondazione del predetto Club.

La carica di Presidente viene ricoperta dall’ideatore e primo trascinatore di tutti noi FREZZINI  Antonio, il quale nomina il Sig. BONANNO Enrico come Segretario, a seguire I Sig. CARMIGNANI Vito ,  CARMIGNANI Fabrizio, IACHETTI Girolamo e FELICIANI Marcello costituiranno  e ricopriranno le cariche  di Consiglieri. Si preparerà in data poco successiva alla stesura dello Statuto ripreso e corretto secondo le esigenze del Club direttamente dal sito internet dell’A.M.S.C.I. “Auto Model Sport  Club Italiano Sezione Radiocomando” unico organo riconosciuto in questa disciplina del modellismo a livello internazionale.

Viene localizzato successivamente un campo gara ove poter creare una pista permanente che verrà negli anni trasformato per le esigenze connesse alla disciplina sportiva da Noi svolta. Questo, si trova in Loc. Sifone e tra il 2005 ed il 2007  viene ulteriormente modificato e migliorato.

La nostra pista è stata progettata  partendo dal  disegno e finendo alle dimensioni secondo le   normative dell’A.M.S.C.I. (carreggiata 4,50 di media  e mt. 600/650 circa di lunghezza totale) dotata di entrata ed uscita box e piano lavoro adiacente all’ingresso box.

In data 05 Gennaio 2007 per cause private il Presidente in carica Frezzini Antonio,  chiede le dimissioni che porteranno ad eleggere il Sig. CRUCIANI Alessandro al suo posto.

Il logo dal nostro Club è stato ideato e disegnato dal Sig. VENANZI Diego il quale ritrae uno scorcio della Torre dell’Orologio con in primo piano un’autovettura sportiva, questo a voler identificare l’attaccamento alle radici etniche di chi è nato o da chi ideologicamente è stato adottato da questo piccolo paese, ma soprattutto la voglia e la volontà di tutti noi di rendere questo paese “vivo” proponendo alle generazioni attuali ed a quelle future un sano modo di aggregazione e di svago, tenendo lontani per quanto possibile i nostri giovani da alcune tentazioni alle volte molto discutibili.

Gli auto modelli in nostro possesso sono in scala  1/8 di tipo fuoristradistico  o meglio conosciute come  “OFF ROAD”  con motore a scoppio ed alimentate a miscela composta da :Olio di ricino ( o sintetico) alcool metilico e nitrometano ( ovviamente miscelando in tutto in percentuali) . La cilindrata parte da 2,5CC sino ad arrivare ai 4,5 CC con il raggiungimento di punte massime di velocità vicine ai 80/90 Km-h. I motori sono dotati di una candela che viene rese incandescente manualmente solo al momento dell’accensione, la stessa si auto alimenta a motore avviato. I carburatori di cui sono dotati i motori sono di quanto la tecnica mini  motoristica può esprimere. Non scendendo nel particolare possiamo solo dire che il carburatore è dotato di nr. 3 viti le quali  regolano i giri motore al minimo – (giri motore ai regimi medio bassi)  giri motore al massino – (giri motore ai regimi medio massimi) e minimo meccanico- ( giri motore a modello fermo). Gli stessi son dotati di una frizione che trasmetterà il moto dell’albero motore alla trasmissione che successivamente farà muovere il modello . Un  motore base si può aggirare dai 150,00 Euro in su.
Gli auto modelli rappresentano un concentrato di tecnologia meccanica ed elettronica . Purtroppo molte persone definiscono questo sano hobby come un gioco, ignorando che un modesto modellista deve avere conoscenze della meccanica, della  fisica nonché essere dotato di una discreta capacità nella  manualità. Un modello solitamente viene dotato di 3 differenziali (posteriore – centrale -anteriore) sospensioni e barre di torsione nonché semiassi ed ammortizzatori, nonché trasmissione anteriore e posteriore ed organi frenanti in poche parole abbiamo una vettura miniaturizzata che ogni modellista deve conoscere alla perfezione al fine di poter intervenire sul propri modello . Un modello base si aggira intorno ai 350,00 Euro in su.

Il tutto viene gestito da un radiocomando( detto anche trasmittente)  che in base alle frequenze legali e dedicate dal Ministero delle Comunicazioni trasforma il movimento dei joystick in accelerazioni e frenate nonché le svolte a destra e sinistra dei modelli.  Gli “ordini” impartiti dalla radio vengono trasmessi ad una ricevente montata sul modello che a sua volta  darà le indicazioni necessarie ai servocomandi del gas/freno e dello sterzo. Questo per somme linee descrive il funzionamento di un automodello. Una radio economica si aggira intorno ai  60,00 Euro per arrivare ad una radio mediamente buona intorno ai 170,00 Euro.  
Per poi non contare i vari costi delle attrezzature e dei pezzi di ricambio nonché delle batterie e carica batterie, ad ogni modo mediamente ogni modellista , porta al seguito un importo medio che può come nel nostro caso può aggirarsi intorno alle  500,00/700,00 Euro.

Il nostro impianto può ospitare qualsiasi auto modello a scoppio di tutte le scale  dalle  1/18  1/10 alle 1/8 sia a scoppio che elettriche, nonché modelli denominati “Cen” e Monster Truck”. Data la capienza della carreggiata di cui e dotata la pista , possono concorrere sino a 10 modelli per volta.

Componenti dell'ASD Il Rombo di Monteleone
dopo la gionata che ci vedeva protagonisti nella 2^ edizone della Coppa Umbria
UISP.

Il Club viene sostenuto a livello economico,  solo ed unicamente dalle quote associative che ogni socio versa all’inizio di ogni anno solare. Dovendo soventemente  sopperire con autotassazioni volontarie  ogni qual volta le esigenze organizzative o di gestione lo richiedano.
Abbiamo usufruito dell’aiuto dell’Amministrazione Comunale, che su nostra esplicita richiesta, non esitava nel fornirci quanto necessario per la realizzazione del palco guida per i piloti e ben visibile su una fotografia allegata precedentemente. Lo stesso e lungo circa mt.10 ed e largo mt 4,50 ove 10 “Piloti” trovano un’ottima visibilità su tutta la pista senza elemosinare sullo spazio a disposizione.  

L’Impianto, essendo aperto tutto l’anno può essere usato da modellisti esterni che versano una quota giornaliera e/o mensile.

La nostra pista riamane attualmente l’unica presente nel comprensorio della Valnerina. In loc. Santo Chiodo Frazione di Spoleto troviamo il primo impianto OFF Road a noi vicino, dobbiamo spostarci poi verso il ternano dove a Ficulle troviamo un altro impianto, dirigendosi verso Perugia troviamo una pista a Casa del Diavolo e san Giustino  .
Attualmente il Club risulta essere composto come segue:


Presidente                        CRUCIANI Alessandro;
Segretario                        BONANNO Enrico;
Consigliere                       CARMIGNANI Vito;
Consigliere                       GIOVANNETTI Alfredo;
Consigliere                       SEVERINI PERLA Massimo;
Soci                                nr. 21-

Nell’anno 2008 il nostro gruppo si evolve in Associazione Sportiva Dilettantistica e si affilia alla U.I.S.P. (Unione Italiana Sport per Tutti) ente riconosciuto dal CONI.

Nell’anno 2009 il Team I Rombo di Monteleone partecipava con un solo pilota al Campionato Regionale UISP off road mentre per l’anno 2010 i piloti sono stati ben 9 divisi in 3 nella categoria F1 e 6 nella categoria F2.

I piloti si piazzavano nella classifica finale della categoria F1:
7° posto: Agostini Fabrizio;
10° posto : Martinelli Leonardo;
27° Posto : Cavadenti Luca.

I piloti si piazzavano nella classifica finale della categoria F2:

12° posto Costanzi Roberto;
13° posto Severini Perla Massimo;
22° posto Bonanno Enrico;
28° posto Cruciani Alessandro;
31 posto Bonanno Daniele ( che detiene il record di pilota più giovane dell’intero campionato).

La foto di gruppo che ritrae i piloti e meccanii intervenuti alla 2^ edizione
della Coppa Umbria UISP Off Road, è stata fatta per rendere onore
all'iniziativa intrapresa dalla nosra Associazione che ha deciso i devolvere
tutto l'incasso della gara in beneficenza al Comitato per la vita "Daniele
Chianelli" di Perugia che si occupa di Leucemie e tumori infantili.

Nell’arco della sua vita l’associazione ha organizzato 13 gare di cui 3 Ufficiali. Le Ufficiali sono state 1^ Coppa Umbria UISP dell’Agosto 2009 / 4^ Tappa del Campionato Regionale UISP Off Road del 20 Giugno 2010 / 2^ Coppa Umbria UISP Off Road del 03 Ottobre 2010.

La  prossima stagione ci vedrà ospitare la 4^ tappa del campionato Regionale Umbria UISP in data 29 Maggio 2011 ed  il  1° Memorial “Raffellino” che si svolgerà in data 7 Agosto 2011     


 
< Prec.   Pros. >