Home arrow Archivio News arrow Ruscio in lutto

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Ruscio in lutto PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
venerdì 15 ottobre 2010

 

Oggi, 15 Ottobre 2010, alle ore 15,00 e' deceduto, all'eta' di 87 anni, Carlo Peroni, figura storica della comunita' di Ruscio.

I funerali si terranno nella Chiesa di San Michele Arcangelo in Pomezia, alle ore 10,30, mentre prima della tumulazione nel nostro cimitero di Monteleone, si terra' una celebrazione alle ore 14,30, nella Chiesa della Madonna Addolorata.

Il Consiglio Direttivo della Associazione e i Soci tutti, sono vicini ai figli e ai familiari, in questo triste momento.

----------------

Desideriamo ricordare brevemente la figura di Carlo, riproponendo uno stralcio del VI Quaderno di Ruscio, pubblicato in occasione della Festa della Madonna Addolorata del 2009.

CARLO PERONI 

Negozio di Carbone, legna, bombole ed elettrodomestici

Carlo Peroni lasciò Ruscio nel 1938 per andare a lavorare a Roma dai fratelli Giovannetti “Barone” acquisendo esperienza nella gestione dell’attività di carbone e legna. Ancora giovane rilevò, grazie all’interessamento di Ilario Giovannetti il negozio di Cagnotti a Piazza dell’Unità. Era il14 marzo 1947 e da quel giorno, a sforzo di grandi sacrifici ma con molto entusiasmo e grande laboriosità (consegnava bombole di gas in bicicletta  a tutta Roma) è riuscito a realizzare una vera e propria rete di distribuzione. Per il grande lavoro richiamò in aiuto i fratelli Fernando e Vittorio. A Fernando affidò la conduzione del negozio di via Candia ma più tardi i fratelli si divisero e Carlo e Vittorio proseguirono l’attività in Piazza dell’Unità. Nel frattempo Carlo sposa Agnese e nel 1971 apre una attività a Pomezia affidandone la gestione alla moglie mentre lui proseguiva la propria attività a Roma facendo una vita da pendolare.
Finalmente nel 1975, lasciando l’attività di Piazza dell’Unità al fratello Vittorio, si trasferisce definitivamente a Pomezia, dove continua l’attività di carbone e legna e di bombole di gas.
Oggi l’attività è affidata al figlio Angelo che ha ampliato il negozio con la vendita di elettrodomestici di ogni marca ed articoli elettrici.

 
< Prec.   Pros. >