Home arrow Archivio News arrow Firmato il comodato d'uso gratuito per l'Asilo di Ruscio

IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Firmato il comodato d'uso gratuito per l'Asilo di Ruscio PDF Stampa E-mail
Novita' da Ruscio - News
lunedì 06 settembre 2010

La Redazione de “La Barrozza”  si congratula con il Comitato Pro Asilo di Ruscio e con la Pro Ruscio per la definizione dei rapporti con la Curia Vescovile di Spoleto tramite il contratto di Comodato d’uso gratuito per trenta anni sottoscritto a Spoleto in data 27 Agosto 2010 dal Vescovo  S. E. Renato Boccardo e dal Presidente della Pro Ruscio Sig. Vittorio Ottaviani, testimoni Guerino Perelli e Renato Peroni.

 “E’ questo un evento molto importante per Ruscio,  piccola frazione del Comune di Monteleone di Spoleto, - sottolinea Renato Peroni, membro del Comitato e  uno dei promotori dell’iniziativa - in quanto non solo si tratta di recuperare un immobile, altrimenti destinato a diventare un rudere, ma soprattutto perché, attraverso la sua manutenzione, rendiamo omaggio alla volontà di Don Sestilio Silvestri e alla generosità dei nostri genitori che, con enormi sacrifici di volontari ed impegno personale, pur nelle difficoltà esistenziali di un dopo-guerra duro per tutti, hanno voluto costruire l’asilo parrocchiale per rendere meno matrigna, ai bambini di Ruscio, la realtà della vita di qui momenti”.

E’ stato possibile realizzare  tale iniziativa, che ha coinvolto quasi tutti gli abitanti di Ruscio, residenti o villeggianti, grazie all’opera organizzativa del Segretario della Pro Ruscio, Francesco Peroni, e alla decisa volontà di Vittorio Ottaviani, che, tramite l’Associazione da lui presieduta, non solo ha offerto un contributo di 2000 Euro all’anno per 10 anni ma soprattutto si è fatto garante verso la Curia della realizzazione del progetto di recupero dello stabile da destinare allo sviluppo di iniziative a favore del’intera comunità i Ruscio.

 Al fine di raccogliere i fondi per gli interventi di manutenzione è stata aperta una sottoscrizione di quote del valore di 300 Euro che ha visto la partecipazione generosa di 85 donatori e di tanti altri che hanno voluto comunque aderire all’iniziativa con una libera contribuzione in denaro.   

 “E’ proprio questo l’aspetto che va sottolineato – prosegue Renato Peroni – l’adesione corale di tutti gli amici di Ruscio che, con entusiasmo hanno risposto all’appello a suo tempo lanciato da un gruppo di persone: aiutaci a trasformare  un sogno in realtà; la sistemazione dell’Asilo di Ruscio per farne un punto di incontro, agibile tutto l’anno,  per l’intera comunità della nostra Frazione. Ed è per questo che contiamo anche sulla partecipazione concreta di Enti e di Aziende alle quali abiamo rivolto domande per un contributo .”

 La prima poetra e’ stata posata, ora occorre portare avanti l’impegno con la realizzazione di un progetto da presentare all’Ufficio tecnico comunale per le autorizzazioni necessarie, la stesura di capitolati tecnici per l’assegnazione ad imprese locali dei lavori realizzativi.

 “Sarebbe bello poter realizzare prima del prossimo inverno almeno il tetto - dichiara Peroni- in modo da anticipare il più possibile i tempi per l’utilizzo della struttura, sia pure in un ambiente spartano, con l’obiettivo di renderlo disponibile per l’organizzazione di una festa per il Carnevale del 2011.”.

Da parte della Redazione de “La Barrozza” non rimane che congratularsi con i promotori e soprattutto ringraziare quanti hanno generosamente contribuito alla realizzazione dell’iniziativa.

 
< Prec.   Pros. >