IN EVIDENZA

 
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

MENU

Selezione Notizie da Web
---------------------------------------------
La Barrozza
I Quaderni di Ruscio
Cronache Moderne
---------------------------------------------
Archivio News
I ritrovamenti archeologici di Pie di Immagine
La Grande Guerra in Valnerina 1915 - 2018
La Miniera di Ruscio
Il campo di prigionia PG n. 117
Notiziario Parrocchiale
---------------------------------------------
Ruscio Solidale
---------------------------------------------
Area riservata
Segreteria Pro Ruscio
---------------------------------------------
Disclaimer
---------------------------------------------
Advertisement
Advertisement

Sondaggi

La piu' bella realizzazione della Pro Ruscio:
 
Le sezioni piu' interessanti del sito www.proruscio.it
 

Area Riservata






Password dimenticata?
Premessa PDF Stampa E-mail
I Quaderni di Ruscio - Chiesa della Madonna Addolorata - Ruscio a lavoro
Scritto da Il Comitato dei festeggiamenti 2009   

Nell’affrontare l’onere dell’organizzazione della festa in onore della Madonna Addolorata, protettrice di Ruscio, frazione del Comune di Monteleone di Spoleto, ci siamo posti l’obbiettivo di mantenere, per quanto possibile, i programmi  entro i confini di una festa religiosa con forte richiamo alla tradizione, senza però trascurare momenti di gioioso divertimento e di socializzazione tra i paesani e con quanti vorranno partecipare alla nostra festa.

Con questo spirito abbiamo voluto utilizzare le pagine di questo opuscolo, che normalmente viene realizzato per la pubblicità delle attività di quanti, generosamente, contribuiscono alle spese per l’organizzazione della festa, per diffondere anche le notizie che abbiamo raccolto sulla nostra Chiesa per metterne in risalto la sua storia, la sua struttura e  i suoi arredi, rendendo omaggio, in tal modo, a quanti, nei vari anni dalla sua fondazione ad oggi, (sono trascorsi circa 250 anni!) hanno contribuito ad apportare le migliorie e le modifiche che hanno reso la Chiesa come oggi la vediamo.
Nessuna pretesa di essere stati  esaustivi anzi con la certezza di essere stati, in alcuni casi, purtroppo, lacunosi per carenza di informazioni  o per aver fatto alcune deduzioni non supportate da documenti storici certi; tuttavia riteniamo utile la pubblicazione di questo opuscolo per fornire una breve guida informativa a quanti volessero visitare la nostra Chiesa.
Abbiamo, inoltre, voluto utilizzare queste pagine anche per dare al turista quelle notizie necessarie ad una approfondita visita del nostro territorio, presentando le peculiarità dei nostri prodotti, l’attività dei nostri operatori economici e delle nostre associazioni scusandoci per eventuali omissioni non volute.

In questa sede, ci corre l’obbligo di ringraziare tutti i componenti del Comitato 2009, per la verità nella versione attuale poco numeroso; per prima Nena Cicchetti per il suo quasi trentennale impegno per la migliore riuscita della festa e per aver contribuito, con la sua generosa offerta per l’illuminazione della facciata della Chiesa, a rendere più suggestiva la manifestazione; Luca Cicchetti per aver coordinato le attività organizzative delle celebrazioni religiose; Isidoro Peroni per i suoi interessantissimi studi sulla Chiesa e sui suoi dipinti e per essere custode prezioso di numerosa documentazione che ci ha permesso di pubblicare; Mariolina Angelini per aver fornito notizie e copie di documenti riguardanti la celebrazione della festa  nei tempi passati prelevandole dall’archivio di famiglia e da quello di Maria Marcheggiani, da lei gelosamente custodito; Santino Salamandra per la sua preziosa collaborazione nella realizzazione dei tradizionali archi di foglie; Omero Marchetti per aver consentito la pubblicazione di alcune poesie del padre, Nicola Marchetti, che, con i suoi bellissimi versi, ci  ha fatto conoscere e trasmesso le emozioni che i nostri antenati provavano in occasione della festa della Madonna Addolorata; Marco Perelli per i suoi preziosissimi studi sulle famiglie di Ruscio e per le sue documentate ricostruzioni genealogiche; Vania Perelli che, con la ideazione e realizzazione di tradizionali stendardi recanti l’immagine della Madonna e caratterizzati con i nomi dei vari rioni di Ruscio, ha reso più suggestiva l’ambientazione della festa; Gabriella Ottaviani e Lilly Perelli per la realizzazione artistica delle tavole della tombola di Ruscio elevandola a preziosa opera pittorica; la Pro Ruscio, nelle persone del Presidente Vittorio Ottaviani e del Segretario Francesco Peroni, per la fattiva collaborazione alla realizzazione degli eventi della festa; il Consorzio dei Possidenti del Comune di Monteleone di Spoleto, nelle persone della Giunta e del Presidente Erasmo Reali per la sensibilità da sempre dimostrata alla valorizzazione del patrimonio del territorio; Don angelo Corona, ultimo Parroco di Ruscio, che attraverso una lettera, più avanti riportata, ha voluto sottolineare l’importanza della festa e della partecipazione della gente; Don Camillo Regan, sacerdote proveniente da terre lontane, che si è sentito coinvolto e  partecipe per la valorizzazione della tradizionale festa di Ruscio e con il suo  messaggio, ha voluto sottolineare l’importanza della ricorrenza della celebrazione alla Madonna Addolorata e la necessità di una continuità partecipativa da parte di tutti.

Inoltre un particolare ringraziamento va alle ditte fornitrici dei materiali per la realizzazione degli stendardi e del tabellone in legno per la tombola che, interpreti dello spirito della manifestazione e sensibili alle necessità  del Comitato di contenere i costi, hanno praticato dei forti sconti sul materiale utilizzato.

Infine ringraziamo tutti coloro che, in cambio di un modesto spazio pubblicitario nel presente opuscolo,  hanno voluto contribuire generosamente alla realizzazione dei vari eventi della festa: auguriamo loro un altrettanto generoso ritorno per le loro attività.

Da ultimo un doveroso ringraziamento a tutti i Comitati che ci hanno preceduti e dai quali abbiamo ricevuto lo stimolo ad una continuità d’azione per mantenere sempre viva la memoria e la tradizione di una festa in onore della Madonna Addolorata, alla quale ci rivolgiamo, con umiltà, implorando la Sua benevola intercessione e attenzione per tutti i rusciani..
Buona lettura e buona festa a tutti.

Il Comitato dei festeggiamenti 2009 in onore della Madonna Addolorata di Ruscio.

 
Pros. >